FEATHER Artist Club, KAI e similari

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Sostienici

Sponsor
 

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda Barbablu » 18/03/2017, 11:10

Il mio Kamisoru-like Feather SS l'ho preso negli indirizzi internet in giappone segnalati dagli altri utenti su questo forum : come loro non ho pagato dogana, ho ordinato anche le lame (stra-consigliate le PRO-GUARD rispetto alle semplici PRO) e consiglio molto, anche se è un poco cara, la "protezione" in silicone rigido del complesso testa-lama; la sua praticità nell'uso (e soprattutto riporlo) quotidiano ti ripagherà ampiamente l'amarezza del prezzo per "quel toco in plastica"! Devi piazzare un ordine che facendo la somma sarà maggiore di quello che pensi inizialmente, ma avrai uno strumento che funziona al meglio e comodo, che è un deciso passo avanti rispetto agli shavette che usi ora.
Si tratta di decidere quando vuoi fare un passo avanti e di budget.
Ho i ML, ma quando sono di fretta adoro usarlo, lo strumento è estremamente pratico e le sue lame sono tutt'altra cosa delle lamette. Inoltre le lame da 5 cm sono una introduzione ai 7 cm dei monolama ...
Barbablu
 
Messaggi: 1826
Images: 141
Iscritto il: 13/09/2015, 16:04
Località: Venezia-Mestre (VE)

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda controvelaccio » 18/03/2017, 16:25

Ciao barbalu,
Ho apprezzato molto il tuo intervento; corretto si tecnicamente sia di concetto. Ti ringrazio.
Ovviamente, non avendo utilizzato mai "questo" shavette (Feather piuttosto che Kai), l'unico neurone che possiedo mi vieta di azzardare opinioni in merito all'oggetto stesso.
Posso, però, formulare un ipotesi che i più esperti potranno demolire sulla base della loro esperienza.
Il pensiero è questo: lo shavette lo uso da un anno con grandissima soddisfazione; specialmente (anzi esclusivamente) abbinato a lametta giapponese.
Non credo, questa è la mia ipotesi, che passare da uno shavette normale a questo giapponese possa essere considerato un sostanziale passo avanti. Forse, e qui potrei apparire in contraddizione, da quanto ho potuto leggere, le lamette impiegate in questi rasoi mi ispirano una maggiore efficienza e forse durata rispetto alle classiche lamette DE.
Quando mi sono trovato tra le mani il mio primo shavette, ancora ignoravo l'esistenza dei vari forum e di tutta la letteratura mediatica inerente la rasatura bagnata (lo sò sono un barbaro da questo punto di vista, e non lo nascondo) però ho semplicemente armato una lametta e mi sono rasato. Senza tanti problemi e con grandi soddisfazioni fin da subito. Tant'è che lo utilizzo quasi quotidianamente.
Potrebbe essere un passo avanti in termine di collezione. Su questo punto ti dò pienamente ragione, ma io sono totalmente immune da questo tipo di pulsione.
Dal punto di vista di tecnica di rasatura, e qui gli esperti mi ilumineranno, ritengo che il rasoio ML (appunto per le dimensioni della lama) possa rappresentare un reale passo avanti.
Grazie a tutti per gli eventuali commenti che vorranno regalare.

P.S.: Ribadisco che tali rasoi, li ritengo veramente molto belli. Specialmente il modello con il manico in legno.
A gentleman will walk but never run...
Avatar utente
controvelaccio
 
Messaggi: 271
Images: 13
Iscritto il: 01/02/2017, 1:38
Località: Venezia

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda ischiapp » 18/03/2017, 17:16

In effetti ci sono differenze sostanziali, sui rasoi ma soprattutto sulle lame.
http://www.ilrasoio.com/viewtopic.php?p=234913#p234913
Per peso, bilanciamento, efficacia ed efficienza gli shavette ad injector pro credo siano la migliore soluzione.
Sostanzialmente, quanto di più vicino ad un buon ML.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 14339
Images: 2206
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda Barbablu » 18/03/2017, 19:57

@controvelaccio
Vedrai che usare una lama più rigida e più lunga (5 cm vs 3,5 cm) produce effetti diversi, ancora meglio se più "performante" come la PRO-GUARD. È' un altro passo avanti, maggiore di quanto credi se lo usi bene :D , altrimenti ti tagli uguale ! :lol:
Ci si avvicina solo lo shavette Abdb che è in grado di montare le stesse lame (sono partito con questo) ma con diversa difficoltà d'uso, diciamo un poco meno "friendly", e senza la facilità di appoggio sulla pelle dei Feather SS.
Barbablu
 
Messaggi: 1826
Images: 141
Iscritto il: 13/09/2015, 16:04
Località: Venezia-Mestre (VE)

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda Antonio Bove » 18/03/2017, 21:51

Non solo le lame...
Cambia anche a seconda se parliamo di folding (uno shavette a lama lunga) o unfolding.
Quest'ultimo (e parlo per esperienza) necessita di una tecnica diversa sia riguardo l'impugnatura, sia la visuale che concede.
Le lame più performanti sono un sostanziale passo in avanti, decisamente.
Antonio Bove
 
Messaggi: 1635
Images: 176
Iscritto il: 22/07/2014, 14:04
Località: siracusa

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda controvelaccio » 19/03/2017, 3:35

Grazie a tutti. Molto illuminanti, come sempre, e farò tesoro delle vostre spiegazioni.
In effetti un mesetto fa ero in procinto di acquistare il Kai Captain versione folding; poi si sono intromessi un paio di ML... Ad un certo punto nella vita bisogna prendere delle decisioni e decisi. Ma questa è un'altra storia...
A gentleman will walk but never run...
Avatar utente
controvelaccio
 
Messaggi: 271
Images: 13
Iscritto il: 01/02/2017, 1:38
Località: Venezia

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda ruano19661 » 07/04/2017, 23:32

Barbablu ha scritto:Il mio Kamisoru-like Feather SS l'ho preso negli indirizzi internet in giappone segnalati dagli altri utenti su questo forum : come loro non ho pagato dogana.


Io invece ho fatto il Paperino della situazione....16€ di dogana!
Fortunatamente, visto che le spese di spedizione erano gratuite, ho fatto 4 ordini diversi a distanza di qualche giorno uno dall'altro, per cui ho preso la dogana solo sul kamisori. Che alla fine mi è venuto 70€ :evil:

Almeno tutte le lamette sono passate indenni, essendo ogni spedizione sotto i 22 euro
ruano19661
 
Messaggi: 199
Images: 28
Iscritto il: 10/12/2015, 22:37
Località: Prov. Roma

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda Vicenzo » 10/04/2017, 2:06

Anche nel mio cassetto ci sono diversi ML che uso frequentemente,ma da circa un anno è entrato a far parte nella mia rotazione settimanale il Kai Captain folding.
Vuoi per la sua forma vuoi per la sua praticità adopero questo rasoio con grande soddisfazione,oggetto costoso (oltre 100€) ma di qualità,molto solido con peso sostenuto (80gr) e ben bilanciato,presa ottimale e pratico sistema inserimento lama,inoltre offrendo la scelta di diverse tipologie di lame regala un'ampia personalizzazione della rasatura.Ne ho provate diverse (tutte molto performanti) sia Feather che Kai,la combinazione che preferisco è con le Kai Protouch,con questa meravigliosa lama riesco ad ottenere oltre 10 rasature in modo molto confortevole anche se meno profonde,a questo però si può rimediare con una terza passata.
Anche per gli appassionati del (mi piace sentire la la lama sulla pelle) non ci sono problemi,basta montare una delle tante lame senza guardia con maggiore esposizione che già dopo la prima passata rimane ben poco da tagliare,ovviamente con queste lame il rasoio risulta essere un attimino più aggressivo e di conseguenza bisogna prestare più attenzione.
Un altro aspetto positivo è la facilità di manutenzione,molto pratico lo scarico della lama e altrettanto semplice il sistema di smontaggio del coprilama,permettendo così una rapida e corretta pulizia,quindi condivido in pieno con coloro che sostengono che questo tipo di rasoio montando le giuste lame che corrispondono alle proprie esigenze sia il rasoio che si possa usare in modo pratico e veloce.
A me piace utilizzarlo.
Buone sbarbate
Il tempo dissolve il superfluo e conserva l'essenziale
"Alejandro Jodorowsky"
Avatar utente
Vicenzo
Miglior foto di Febbraio
Miglior foto di Febbraio
 
Messaggi: 293
Images: 205
Iscritto il: 24/02/2014, 22:38
Località: Isola Ischia (Na)

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda Barba64 » 11/04/2017, 15:31

Ho letto con piacere le impressioni di Vincenzo, mi ci trovo perfettamente “allineato e coperto”.

Penso sia un rasoio che si fa fatica a tenerlo nel cassetto per lungo tempo perché, come dice giustamente, piace utilizzarlo.
Ovviamente sono giudizi personali e non è mia intenzione scatenare la scimmia di chi ci legge.
È la solita questione che quando uno è entusiasta di un determinato acquisto, ha piacere condividere le proprie impressioni.

Ma credo che anche volendo parlare obiettivamente di questo strumento, non si può che parlarne bene.
Peccato per il costo iniziale. Effettivamente è un bello scoglio da superare, visto anche l’onere aggiuntivo delle lame dedicate.

Per quanto mi riguarda, considerando la mia predilezione per la rasatura con la tecnica del mano libera, l’idea di prendere questo rasoio è nata dall’esigenza (si, lo confesso, è un "pochino" machiavellica :mrgreen: ) di avere per le vacanze un rasoio che possedesse tutti gli "onori" di un ML, ma nessun onere.

Molti shavette in commercio, benché ottimi strumenti di rasatura, non mi soddisfacevano appieno: lamette corte, troppo leggeri oppure non mi piacevano esteticamente.

Purtroppo, come spesso mi accade, quelli che assecondavano le mie pretese erano i più costosi: il Kai o il Father. Oltre che per il costo elevato, ero un po’ restio anche per il discorso delle lame dedicate (anch’esse dai costi più alti). Allo stesso tempo però ero “ingolosito” dalle diverse tipologie di lame a disposizione che potevano offrire maggiori possibilità di trovare il giusto feeeling con lo strumento.

Alla fine, per questioni estetiche, ho optato per Kai Captain Folding e adesso, dopo 4 mesi, posso dire di esser veramente contento della scelta fatta.
Non ho rimorsi. Mi piace molto esteticamente, la qualità costruttiva è indubbiamente elevata, la facilità d’uso e manutenzione è sorprendente. Caratteristiche ben spiegate sopra da Vincenzo.

Ma quello che mi ha maggiormente stupito è quanto sia amichevole questo rasoio con una lametta protetta.
In questi mesi mi sono letteralmente divertito a radermi con una Captain Titan Protouch MG. Sentir scorre il porta lama wedge sulla pelle e avvertire quanto sia dolce e sicura questa lametta nel tagliare la barba è una libidine (il piacere di utilizzarlo che dicevo all’inizio).

Se poi aggiungo il fattore durata di queste particolari lame, che ovviamente è soggettivo, in questo gioco ho fatto l’en plein.
Sabato scorso ho eseguito la 25 rasatura senza prestare particolari attenzioni manutentive. Solo la normale pulizia post rasatura di smontaggio/lavaggio+asciugatura/rimontaggio che trovo veramente agevole da eseguire. Così come il riposizionamento della lametta senza il dispenser.

A quanto pare le valutazioni sul rasoio fatte a priori, ponderando ovviamente anche le opinioni di chi già lo possedeva, mi hanno permesso di fare centro al primo colpo vista la mia grande soddisfazione per l’unica lametta che ho finora provato.
Non so prevedere quanto ancora durerà questo primo test. Quello che so per certo è che continuerò a divertirmi :D
Se poi penso alle Captain Blade che stanno aspettando pazientemente nel cassetto il loro turno……. :P
Il mio cassetto ML
Il mio cassetto DE
"Non sempre ciò che vien dopo è progresso." (Alessandro Manzoni)
Avatar utente
Barba64
Miglior foto di Giugno
Miglior foto di Giugno
 
Messaggi: 764
Images: 471
Iscritto il: 13/11/2014, 14:56
Località: Cesate (MI)

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda controvelaccio » 11/04/2017, 22:16

@Vicenzo e @Barba64

Ciao Ragazzi!
Ho letto con attenzione le vostre impressioni e commenti su questo tipo di shavette.
Intanto vi faccio i mie complimenti per gli interventi pieni di contenuto e per la godibilità nella lettura.
Rientrando in tema, le vostre parole confermano quanto il mio istinto di barbaro della rasatura, aveva a suo tempo intuito su questi rasoi. O meglio, l'accoppiata rasoio+lamette.
Come ho esposto in precedenza, ho scelto i ML più per soddisfare una curiosità che mi attanaglia da 40 anni... Dunque in questo periodo sono alle prese con una nuova tecnica di rasatura.
Sicuramente ho intenzione di acquistare uno dei due shavette (esteticamente il Feather con manico in legno è bellissimo) per completare la mia dotazione molto basica di utensili da tonsura.
Fortunatamente per le due aziende nipponiche, io sono totalmente immune da sindrome da acquisto compulsivo. :D
A gentleman will walk but never run...
Avatar utente
controvelaccio
 
Messaggi: 271
Images: 13
Iscritto il: 01/02/2017, 1:38
Località: Venezia

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda Vicenzo » 13/04/2017, 1:35

@Controvelaccio
Forse volevi dire:"Sfortunatamente"per le due aziende nipponiche, ;)
Che la scimmia sia con te,saluti,Vincenzo
Il tempo dissolve il superfluo e conserva l'essenziale
"Alejandro Jodorowsky"
Avatar utente
Vicenzo
Miglior foto di Febbraio
Miglior foto di Febbraio
 
Messaggi: 293
Images: 205
Iscritto il: 24/02/2014, 22:38
Località: Isola Ischia (Na)

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda Barba64 » 13/04/2017, 11:25

Grazie Controvelaccio :P

Il mondo del Mano Libera è così vasto e vario che avrai/avremo curiosità da soddisfare per tutta la vita.
Ho intrapreso questo “percorso” da un paio d’anni e ben comprendo il tuo attuale interesse. Conosco la soddisfazione che si prova nel usare e mantenere efficienti queste lame. E ancora mi diverte utilizzarle.

Dirò una cosa che avrai già avuto modo di leggere o sentir dire da altri. Quello che ho riscontrato, e che avrai modo anche tu di appurare, è che la tecnica (manualità e sensibilità) acquisita usando gli ML mi ha consentito di migliorare l’utilizzo dei DE o Shavette.

Quindi, ritornando al rasoio KAI, sono sicuro che se lo avessi avuto agli inizi quando ho ripreso a radermi, lo avrei considerato certamente un buon rasoio usandolo. Probabilmente ottimo se avessi letto queste pagine, per principio visto costo elevato :mrgreen: . Ma forse non sarei riuscito ad apprezzare completamente le doti sopra descritte o, quantomeno, avrei impiegato più tempo a riconoscerle tali per mancanza d’esperienza. Me le sarei ritrovate senza cercarle perché non avevo idea di cosa fosse la gestione di un ML e soprattutto la qualità di rasatura che possono offrire.

Tutta ‘sta manfrina per dire che alla fine, quando lo prenderai (FATHER o KAI) dopo aver fatto esperienza con gli ML, riuscirai subito a godertelo al meglio per quel bel rasoio che è.

Ma non vorrei essere frainteso. Non dico che per usare questi rasoi occorre prima imparare con i Mano Libera. Anzi, per chi non ne vuole sapere degli ML, ma ha voglia e allo stesso tempo timore di iniziare ad usare una Shavette, penso che questi strumenti possano essere perfetti per principiare grazie alla possibilità di montare lame diverse, partendo ovviamente quelle protette. È che il costo elevato, associato alla paura poi di non trovarsi bene con il metodo di rasatura, non li fa prendere in considerazione come prima scelta.
Il mio cassetto ML
Il mio cassetto DE
"Non sempre ciò che vien dopo è progresso." (Alessandro Manzoni)
Avatar utente
Barba64
Miglior foto di Giugno
Miglior foto di Giugno
 
Messaggi: 764
Images: 471
Iscritto il: 13/11/2014, 14:56
Località: Cesate (MI)

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda controvelaccio » 14/04/2017, 13:20

Vicenzo ha scritto:Forse volevi dire:"Sfortunatamente"per le due aziende nipponiche, ;)

Ciao Vicenzo-Vincenzo!
No No!! Io sono un barbaro! Letteralmente immune a tale malattia! :lol: :lol:

Barba64 ha scritto:Il mondo del Mano Libera... ...non li fa prendere in considerazione come prima scelta.

Ciao Barba.
Assolutamente condivisibile il tuo ragionamento.
Diciamo che per natura, io sono alquanto distaccato dalle cose; nel senso che non mi faccio influenzare da "fattori esterni" (leggasi pubblicità, opinioni, consigli o altro). Ovvio leggo e tengo ogni punto di vista in considerazione, senza pregiudizi, ma poi preferisco fare le mie esperienze da solo anche a costo di scoprire l'acqua fresca... E' un mio limite (forse).

Il mio interesse per gli shavette di cui stiamo discutendo, è nato proprio per la loro diversità. Mi spiego meglio: di shavette "tradizionali" ne esistono x^n marchi ma alla fine, come tipologia, sono (quasi) tutti uguali (vedasi i vari cloni dei Magic, R5 ecc.). Kai/Feather, invece, si discostano proprio per la loro unicità nell'utilizzare lame di tipo diverso e per la forma diversa del portalama.
[Chiedo perdono preventivamente agli esperti, se ho detto delle blasfemie; è solo per articolare meglio il mio pensiero].

Percui, come per gli ML e lo shavette tradizionale, la mia cerebralità viene stimolata da ciò che è originale, diverso, specifico. Una copia, o brutta copia, nemmeno attira la mia attenzione.
Questa mia forma mentale, solletica la mia curiosità per mezzi specificatamente diversi tra loro, per ottenere lo stesso scopo. Accrescendo le mie scarsissime conoscenze ed avere la possibilità di scelta dello strumento più consono alle mie necessità di rasatura.

Grazie per avermi letto e sopportato...
A gentleman will walk but never run...
Avatar utente
controvelaccio
 
Messaggi: 271
Images: 13
Iscritto il: 01/02/2017, 1:38
Località: Venezia

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda Barba64 » 03/05/2017, 12:05

Avendo concluso il mio personale test di durata della prima lametta Captain Titan Mild Protouch MG, ho modo di aggiungere alcune mie ulteriori valutazioni sul rasoio Kai Shavette Captain e relative lamette dedicate in mio possesso.
Durante la 28ª rasatura ho deciso di mettere a riposo la lametta perché, per proseguire con un taglio efficace, avrei dovuto ricorrere più frequentemente alla tecnica Blade Buffing (cioè brevi e “veloci” avanti/indietro delle lama su zone limitate del viso) rispetto agli interventi occasionali nella precedente rasatura. Comunque la durata delle lama ha superato abbondantemente le mie iniziali aspettative con mia somma soddisfazione.
Ora sulla shavette ho montato una Captain Blade.
Il rasoio ha cambiato notevolmente carattere. È come se da dottor Jekyll si fosse trasformato nel signor Hyde. Se considero l’impegno richiesto, su una scala d’esperienza sono passato da un settaggio “Allievo” ad uno “Master”. È una lama molto performante, ma che non perdona nulla e l’aspetto “peso” del porta lama è cruciale. Chiaramente è necessario resettare i parametri di utilizzo/sensibilità registrati istintivamente utilizzando la lama protetta dalla guardia. Occorre una maggiore cautela e delicatezza nell’appoggiare e far scorrere la lama. Sicuramente serve una buona tecnica per ottenere dei buoni risultati, senza irritazioni e ovviamente taglietti vari.
Comincio a comprendere chi, dopo aver provato vari tipi lame offerte dalla casa, predilige il confort offerto dalle Protouch.
Il mio cassetto ML
Il mio cassetto DE
"Non sempre ciò che vien dopo è progresso." (Alessandro Manzoni)
Avatar utente
Barba64
Miglior foto di Giugno
Miglior foto di Giugno
 
Messaggi: 764
Images: 471
Iscritto il: 13/11/2014, 14:56
Località: Cesate (MI)

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda barbadura » 03/05/2017, 15:22

28°rasatura....????? :shock: :shock: :shock: :shock:
ma stai scherzando....????
io non riuscirei mai ad arrivare a tali record... soprattutto con le Kai che non mi permettono di terminare nemmeno la 3° rasatura...... :shock:
Le uniche lamette che mi permettono qualche record sono le Feather Professional uniche lame che mi confortano e soprattutto mi permettono di terminare una rasatura senza bagni di sangue..... :lol: :lol: :lol:
Sia le versioni protette (guard) che altre tipologie non mi danno le stesse soddisfazioni di quelle normali (professional).....
Che vi posso dire.... fortunati...!!!!! :D
Il barbacassetto - Hall Of Fame

L'intelligenza è una virtù... l'ignoranza non è una colpa... la stupidità è una scelta !!!
Avatar utente
barbadura
 
Messaggi: 2784
Images: 249
Iscritto il: 18/05/2013, 16:57
Località: Palermo

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda Vicenzo » 03/05/2017, 18:56

La mia esperienza in merito insegna esattamente il contrario, le Kai rendono la mia rasatura molto più confortevole rispetto alle Feather.
Di sicuro non riesco a farci 30 rasature con una lama,ma la stessa condanna i miei peli più di una decina di volte in
modo esemplare.
Sappiamo per certo che nel mondo del wet Shaving è tutto soggettivo,quello che per la mia pelle si rileva ottimale per tanti altri può non esserlo.Comunque con queste lame mi ci trovo alla grande e mi ritengo "fortunato" averne una discreta scorta
Il tempo dissolve il superfluo e conserva l'essenziale
"Alejandro Jodorowsky"
Avatar utente
Vicenzo
Miglior foto di Febbraio
Miglior foto di Febbraio
 
Messaggi: 293
Images: 205
Iscritto il: 24/02/2014, 22:38
Località: Isola Ischia (Na)

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda Trautmann » 04/05/2017, 21:26

Scusate la domanda da matricola neofita, ma le lamette usate, come le conservate per il successivo utilizzo?
Trautmann
 
Messaggi: 9
Images: 0
Iscritto il: 16/01/2016, 1:13
Località: Jesi

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda Antonio Bove » 04/05/2017, 21:43

Leggo di 20,28, 30 rasature con una singola lametta.
Qui, due sono le cose:
O io non capisco una beneamata cippa di come ci si rade con lo shavette (dopo due anni di uso quasi esclusivo)
O qualcuno sta barando e mi deve spiegare per benino cosa intende per "rasatura"...
Quante passate?
In che verso?
Perché io faccio la barba ogni santo giorno, Federazione Standard, 3 passate (WTG, XTG, ATG), e a 20 non ci arrivo neanche pregando in Sanscrito...
Dovrò iniziare a scoramellare anche le Kai/Feather lunghe???
Antonio Bove
 
Messaggi: 1635
Images: 176
Iscritto il: 22/07/2014, 14:04
Località: siracusa

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda barbadura » 04/05/2017, 21:49

Trautmann ha scritto:Scusate la domanda da matricola neofita, ma le lamette usate, come le conservate per il successivo utilizzo?


Ciao, nel caso di shavette basta richiuderlo e non vi è possibilità di tagliarsi, per quanto riguarda i modelli SS o simili basta adoperare la custodia molto comoda anche durante i possibili spostamenti o soprattutto per eliminare ogni possibile causa di tagli.... ;)
Il barbacassetto - Hall Of Fame

L'intelligenza è una virtù... l'ignoranza non è una colpa... la stupidità è una scelta !!!
Avatar utente
barbadura
 
Messaggi: 2784
Images: 249
Iscritto il: 18/05/2013, 16:57
Località: Palermo

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda ischiapp » 04/05/2017, 22:05

Antonio Bove ha scritto:Qui, due sono le cose:
O io non capisco una beneamata cippa di come ci si rade con lo shavette (dopo due anni di uso quasi esclusivo)...
Perché io faccio la barba ogni santo giorno, Federazione Standard, 3 passate (WTG, XTG, ATG), e a 20 non ci arrivo neanche pregando in Sanscrito...
Direi che una parte è quella :twisted: :twisted: :twisted: ... ed una parte è che non abbiamo tutti la stessa genetica (pelle, pelo, foltezza, idratazione, ecc).

Io non faccio testo, dato che 20 rasature con le mie InjectorPro preferite, ben trattate, le considero poche con la tua stessa sequenza.
Però anche le lame DE mi durano un botto, quindi ho imparato semplicemente che ho pelo morbido, poco folto e pelle robusta.

Quindi ho consumabili a vita ... sperando di campare veramente tanto. :lol: :lol: :lol:
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 14339
Images: 2206
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda Trautmann » 04/05/2017, 22:32

Quindi, se ho capito bene, la lametta si lascia nel rasoio? Non crea problemi di ossidazione? C'è qualche altro metodo? Grazie per le risposte
Trautmann
 
Messaggi: 9
Images: 0
Iscritto il: 16/01/2016, 1:13
Località: Jesi

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda ischiapp » 04/05/2017, 22:34

Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 14339
Images: 2206
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda Antonio Bove » 04/05/2017, 23:00

ischiapp ha scritto:Io non faccio testo, dato che 20 rasature con le mie InjectorPro preferite, ben trattate, le considero poche con la tua stessa sequenza.

Cosa intendi?
Antonio Bove
 
Messaggi: 1635
Images: 176
Iscritto il: 22/07/2014, 14:04
Località: siracusa

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda Barba64 » 05/05/2017, 10:19

@Barbadura e @Antonio Bove: trovo più che legittime le vs osservazioni. Trattandosi però di valutazioni riguardanti più la lametta, ho preferito postare le mie ulteriori indicazioni nell’argomento dedicato alle lamette KAI
Il mio cassetto ML
Il mio cassetto DE
"Non sempre ciò che vien dopo è progresso." (Alessandro Manzoni)
Avatar utente
Barba64
Miglior foto di Giugno
Miglior foto di Giugno
 
Messaggi: 764
Images: 471
Iscritto il: 13/11/2014, 14:56
Località: Cesate (MI)

Re: FEATHER Professional Artist Club SS e similari

Messaggioda Gunnari » 23/05/2017, 8:04

Oggi ho montato sul mio feather una lama Schick personna injector... Rasatura più veloce del solito, ho saltato una passata, ma le impressioni sono positive, la Schick è solo più corta delle feather, ma ha la stessa larghezza e spessore. Vedremo come si comporterà questa settimana...
.... a tarda sera io e il mio illustre cugino De Andrade eravamo gli ultimi cittadini liberi di questa famosa città civile perché avevamo un cannone nel cortile....
Avatar utente
Gunnari
 
Messaggi: 1491
Images: 343
Iscritto il: 28/10/2013, 21:29
Località: Cagliari
PrecedenteProssimo

Torna a Shavette e altri rasoi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti