Da tubo a barattolo

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Da tubo a stick

Sostienici

Sponsor
 

Da tubo a stick

Messaggioda ischiapp » 06/02/2017, 16:11

Non ho mai scritto in questo topic, in quanto per i prodotti a formulazione morbida (quindi crema, propriamente detta) credo sia un errore il travaso.
La formulazione di un Palmolive è troppo ricca in acqua per lasciarlo in un barattolo.
Il tubo d'alluminio è la soluzione migliore per vari motivi tecnici:
  • contenimento dell'idratazione
  • minima ossidazione
  • miglior dosaggio
  • diminuzione degli sprechi

Ma se proprio c'è questa avversione per i poveri tubetti, considerando che la maggior parte dei saponi da barba sono appunto saponi semi-morbidi, sarebbe molto meglio valutare l'utilizzo di CONTENITORI STICK che preservano varie delle positive caratteristiche originali.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
 
Messaggi: 18248
Images: 2726
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Confezionamento: Da tubo a barattolo (RePack)

Messaggioda ischiapp » 30/03/2017, 10:29

CarmellaBing ha scritto:Mi spiegeresti questa affermazione?

Nel caso qualcuno dovesse adottare questa soluzione e prelevare con il dito, o come fa Ares col pennello, non vedo dove sia il problema.
Non credo che un esposizione all'aria di pochi secondi, anche se reiterata, possa danneggiarne il contenuto. :roll:
Rispondo qui, visto l'evidente OT nella discussione di Proraso Single Blade.

Il tubo in alluminio, ovvero vescica plastica, è uno strumento costoso.
Molto più costoso dei contenitori in plastica. Sia nel costo diretto, ma soprattutto in quello indiretto di gestione nell'impianto industriale.
Quindi s'usa quando è necessario, strettamente di norma, per un prodotto o per un ambito più delicato.
La stessa Martelli offre la storica linea Verde sia in barattoli plastici che in tubo d'alluminio o vescica plastica professionale.
Il contenuto è lo stesso, il prodotto no. È diverso per resa, economia, confezionamento e marketing.

Le componenti volatili (acqua, fragranza, tensioattivi, schiumogeni, ...) sono maggiormente protette in un contenitore in tubo:
• il tappo a vite è di tipo ad alta tenuta, differente dai barattoli plastici normalmente utilizzati per la loro economicità
• la mancanza d'aria tra il tappo ed il contenuto rende minima l'ossidazione, la disidratazione, la contaminazione batterica
• il foro d'uscita espone una minima parte del prodotto, preservandone il restante
• i materiali dei contenitori sono più performanti nell'isolare da tutte le fonti di degradazione (aria, luce, calore, umidità, salinità, polveri, ...)
• le creme molto morbide hanno beneficio dal contenitore nell'ottica di controllo della dose, diminuendo lo spreco

Queste sono tutte motivazioni tecniche che sconsigliano questo tipo di riconfezionamento.
Ciò ovviamente non toglie che sia fattibile in caso di necessità, come ad esempio una campionatura.
Ben sapendo però che quel campione avrà, nella sua interezza materiale, una vita più corta del prodotto originatore. Quindi un danno.
Basterà consumarlo prima che si denaturi ... ovvero accettare tale fatto come parte del gioco.


In fondo (all'armadietto), quanti di noi hanno ottime creme e saponi che non sono più fragranti, idratati, colorati e morbidi come in origine?!?! ;) :idea: :ugeek:



PS:
Ci sono due momenti distinti nel wetshaving. La rasatura e la gestione degli strumenti.
La cura e manutenzione degli strumenti, sia hardware che software, passa per la comprensione di quelli che sono gli agenti che li aggrediscono.
Poiché prevenire è meglio che curare, io scelgo di limitare l'esposizione ad acqua ed aria. Per i più delicati anche la luce.
Questo rallenta il lento degradamento naturalmente costante, e mi permette di godere per un tempo più lungo dei miei giocattoli ... e con meno lavoro.
Come sempre, la mia stella guida è il rapporto beneficio / costo affinché gli aspetti positivi siano largamente predominanti sui negativi.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
 
Messaggi: 18248
Images: 2726
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Da tubo a barattolo

Messaggioda GinoV » 30/03/2017, 11:45

Ottima spiegazione che condivido in toto, infatti non ho mai effettuato travasi. Ho una crema in barattolo, vecchia di qualche anno, che ormai è dura come un sapone ed è ingiallita, mentre i tubetti, anche a distanza di 6-7 anni, sono ancora perfetti.
"Non bisogna toccare gli idoli, la doratura potrebbe restare sulle dita" G. Flaubert
Avatar utente
GinoV
 
Messaggi: 473
Images: 85
Iscritto il: 07/06/2015, 11:37
Località: Palermo

Travasare crema da barba in vasetto (per viaggiare in aereo)

Messaggioda Mild Blade » 11/01/2018, 15:34

Volendomi portare il mio kit da rasatura in viaggio, e dovendo volare, avevo pensato di spremere
un pò della mia amata proraso verde dal tubo (150ml, non compatibile con bagaglio a mano)
dentro un vasetto di vetro (circa 30ml), tipo marmellata.

Qualcuno può dirmi se così facendo, la crema spremuta fuori dal tubo si deteriorerà? Qualcuno lo ha fatto?
Se avessi la proraso in "vaschetta" credo che la risposta sarebbe ovvia (nessun problema a travasarla, visto che
in origine è esposta all'aria), ma con quella in tubo mi chiedo se il contatto con l'aria non possa avere effetti negativi di qualche tipo.

Grazie mille per i consigli.
Mild Blade
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 11/01/2018, 15:17

Re: Travasare crema da barba in vasetto (per viaggiare in ae

Messaggioda TheBarberOfSeville » 11/01/2018, 15:46

Buongiorno Mild Blade, anche a me quando viaggio piace portare l'occorrente per una bella sbarbata,mi è capitato varie volte di portare la crema barba in vasetti (quelli per le mini confetture) e non ho mai avuto problemi al momento del montaggio , ovviamente il recipiente deve essere ben sigillato.

P.s:Buon Viaggio.
Avatar utente
TheBarberOfSeville
 
Messaggi: 146
Images: 4
Iscritto il: 03/01/2018, 19:07
Località: Napoli

Re: Travasare crema da barba in vasetto (per viaggiare in ae

Messaggioda Mild Blade » 11/01/2018, 18:37

TheBarberOfSeville ha scritto:...portare la crema barba in vasetti (quelli per le mini confetture) e non ho mai avuto problemi al momento del montaggio , ovviamente il recipiente deve essere ben sigillato.

Grazie mille; leggendo anche i messaggi precedenti, mi pare di concludere che se uno ne mette una quantità piccola (quella che serve per qualche giorno) e ha cura di non tenere inutilmente aperto il barattolo, per un viaggio di qualche giorno non dovrebbero esserci problemi. Vero è che presumibilmente il prodotto in tubo e quello in vasetto non sono identici, e quello in tubo è fatto assumendo che sia protetto dall'aria...
Mild Blade
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 11/01/2018, 15:17
Precedente

Torna a Creme & Saponi da Barba

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Flower e 4 ospiti