Il sapone di macosavuoi

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: Il sapone di macosavuoi

Sostienici

Sponsor
 

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda saggiomo1 » 30/07/2018, 13:50

io non sono ancora riuscito a provarli. non ho tempo per fare cose ben fatte e preferisco "gustarmeli" con calma
Avatar utente
saggiomo1
 
Messaggi: 585
Images: 267
Iscritto il: 09/10/2013, 17:02
Località: Alessandria

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda stf77no » 07/08/2018, 17:56

novità in casa @macosavuoi? ? feedback ricevuti? il calderone bolle ? (non so se si è capito sono impaziente di provare la nuova produzione 100% vegetale….)
Avatar utente
stf77no
 
Messaggi: 937
Images: 210
Iscritto il: 13/04/2016, 13:04
Località: Novara

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda macosavuoi » 07/08/2018, 18:42

Nessun feedback al momento :roll:
Però sto sperimentando il vegetale su di me :)
Comunque questa o la prossima settimana vedrò di mettermi a lavoro ;) ;)
in girum imus nocte ecce et consumimur igni
Avatar utente
macosavuoi
 
Messaggi: 810
Images: 112
Iscritto il: 14/06/2017, 9:58
Località: Salerno

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda ischiapp » 07/08/2018, 21:56

macosavuoi ha scritto:Nessun feedback al momento :roll:
Il sapone s'è sciolto durante il trasporto, contenitore compreso. :lol: :lol: :lol:
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 14993
Images: 2317
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda macosavuoi » 07/08/2018, 21:59

No, solo tantissimi sample in busta :-D
in girum imus nocte ecce et consumimur igni
Avatar utente
macosavuoi
 
Messaggi: 810
Images: 112
Iscritto il: 14/06/2017, 9:58
Località: Salerno

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda stf77no » 07/08/2018, 22:03

Sarà colpa del caldo come dice @Ischiap , probabilmente è colato fuori dalla busta.....
Vedrai che per settimana prossima le temperature scenderanno..... Prometto che quando arriverà il tuo sapone proverò a fare una recensione decente.
Avatar utente
stf77no
 
Messaggi: 937
Images: 210
Iscritto il: 13/04/2016, 13:04
Località: Novara

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda byllot » 08/08/2018, 9:47

Io oggi ho provato il sapone vegetale.
Ottimo, fatico a caricarlo perchè è un sample, ma la schiuma è molto buona e scorrevolezza e post anche. Il profumo è di the nero!
Complimenti è un sapone che mi piace!
Quando una forza irresistibile incontra un ostacolo inamovibile, succede un casino indescrivibile.

.anDRea.
Avatar utente
byllot
 
Messaggi: 587
Images: 24
Iscritto il: 03/08/2015, 10:25
Località: Cornate d'Adda MB

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda macosavuoi » 08/08/2018, 12:03

Mi fa piacere che ti sia piaciuto! Sul profumo, a me ricorda più un misto tra la radice di liquirizia, qualcosa dei frutti di bosco ed un tocco alcolico.
in girum imus nocte ecce et consumimur igni
Avatar utente
macosavuoi
 
Messaggi: 810
Images: 112
Iscritto il: 14/06/2017, 9:58
Località: Salerno

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda byllot » 08/08/2018, 15:35

emh, il mio naso è molto ignorante!
Quando una forza irresistibile incontra un ostacolo inamovibile, succede un casino indescrivibile.

.anDRea.
Avatar utente
byllot
 
Messaggi: 587
Images: 24
Iscritto il: 03/08/2015, 10:25
Località: Cornate d'Adda MB

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda macosavuoi » 08/08/2018, 15:37

O forse il mio è troppo fantasioso. :-D
in girum imus nocte ecce et consumimur igni
Avatar utente
macosavuoi
 
Messaggi: 810
Images: 112
Iscritto il: 14/06/2017, 9:58
Località: Salerno

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda fp1369 » 05/09/2018, 10:59

Salve,
dò il mio primo contributo al forum con le mie (incompententi) impressioni sul primo sapone di Macosavuoi:: il cucamelon. Ne ho acquistati due prima dell'estate, ma ho chiesto la spedizione solo dopo agosto per timore di non ricevere il pacco per mia assenza. Oltre al cucamelon ho preso anche il 100% vegetale prototipo che proverò (penso) domani.
Tornando al cucamelon: all'apertura del contenitore (ottimo, grande e utile volendo anche al montaggio diretto viste le dimensioni generose) si sprigiona una fragranza assolutamente non banale, fresca e dolce (forse smorzata da una nota agrumata, ma il mio olfatto non è raffinato.. anzi è un pò grezzo). La profumazione è piacevolmente "invadente" senza essere eccessiva.
Scelgo il mio zenith "cavallo" e, non troppo carico di acqua, eseguo una decina di giri nella ciotola per poi montare in FL. Si sprigiona una crema copiosa, morbida e ben "grassa" che diventa piacevolmente compatta. Attendo un pò per vertificare se tenda o meno a seccarsi velocemente e la resa è molto positiva.... sembra capace di reggere molti molti minuti senza accennare il minimo sintomo di seccarsi precocemente. Il pennello rimane stracarico di schiuma e vado a provare il sapone (fatip piccolo gentile con lama supermax platinum scelta proprio perchè non campionessa di dolcezza e quindi per provare la lubrificazione e scorrevolezza). Il sapone passa l'esame a pieni voti con lode. Ammorbidisce, idrata, fa scorrere la lama e consente anche ritocchi senza ripassare il pennello lasciando ben idratata la pelle anche dopo il passaggio della lametta. Io faccio solo due passate soprattutto con gli OC (mai in contropelo radendomi quotidianamente) e nel pennello rimane sufficiente schiuma per le due passate (forse per una terza sarebbe necessario caricarlo un pò di più). La profumazione persiste per tutta la durata senza accennare a diminuire e non svanisce neppure dopo il risciacquo. Irritazioni zero, confort alto. Non sarebbe necessario alcun postshave perchè la pelle rimane ben idratata e molto morbida. Decido di usare però un campione di dopobarba che Macosavuoi mi ha gentilmente regalato. Non riesco a identificare la fragranza, per la mia già dichiarata inadeguatezza olfattiva. Io percepisco liquirizia, ma ho già saputo da Macosavuoi che non è presente. Fragranza non banale, interessante e piacevole. Abbastanza persistente anche dopo un paio di ore dall'applicazione. La pelle è divenuta ancor più compatta ed idratata dopo l'applicazione. Credo che il tasso alcolico sia basso perchè non ho sentito nulla all'applicazione (nonostante la lametta non proprio gentile). Di solito non uso dopobarba alcolici, ma questo l'ho trovato davvero gradevole e, se fosse in vendita, penserei di acquistarlo. Mi piacerebbe poter dare maggiori feedback a Macosavuoi per eventualmente migliorarlo, ma a me piace già così e non ho l'esperienza necessaria a fornire suggerimenti.
Sapone promosso a pienisimi voti. Dopobarba davero gradevole e funzionale.
Chiedo scusa per la lunghezza del post.
fp1369
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 18/06/2018, 20:30

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda macosavuoi » 05/09/2018, 12:42

Ti ringrazio per le belle parole, l'importante è che sia di tuo gradimento. Ogni feedback è SEMPRE ben accetto! Per quanto riguarda il dopobarba, è in realtà ricchissimo di alcool :-D
in girum imus nocte ecce et consumimur igni
Avatar utente
macosavuoi
 
Messaggi: 810
Images: 112
Iscritto il: 14/06/2017, 9:58
Località: Salerno

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda fp1369 » 05/09/2018, 12:57

Allora il sapone da barba è ancora migliore di quanto pensassi perchè non ho avuto neppure un minimo accenno di bruciore. Evidentemente la lubrificazione del sapone è eccellente e rende neutro persino l'alcol. :D
fp1369
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 18/06/2018, 20:30

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda fp1369 » 06/09/2018, 10:17

Salve,
stamattina ho provato il 100%vegetale ricevuto insieme al cucamelon.
Montato con un omega in setola (11711) dopo aver idratato il sapone con un velo di acqua tiepida per il tempo necessario a bagnare il pennello in ciotola (quindi 7/8 minuti).
Una decina di secondi abbondanti di giri di pennello nel contenitore e subito in FL. Crema pannosa quasi immediata, abbondante, morbidissima ed avvolgente, molto protettiva e "grassa" (forse non come il cucamelon che ha anche il sego, ma poco ci manca), davvero resa eccellente. Prebarba: poche gocce emulsionate con acqua di olio di vinacciolo (prima volta che lo usavo e trovato molto buono), testina cobbled Yaqui su manico Yaqi black, lametta (nuova) blue bird. Massimo confort, il rasoio scivolava senza nessun impuntamento e senza quasi farsi sentire. La profumazione è molto piacevole ed inusuale. Io continuo a sentire un accenno di liquirizia (che so tuttavia non esserci). Attendo di sapere da chi ha un olfatto raffinato e non primitivo come il mio che cosa percepisce.
Come già detto, non faccio il contropelo, ma già con due passate non c'era molto altro da portar via.
Passato allume per provare il risultato, ma senza alcuna sensazione. Passato il dopobarba di Macosavuoi che adesso so essere molto alcolico, ma anche qui nessuna percezione prova di un sapone con protezione davvero massima.
Post davvero buono con pelle idratata, morbida e liscia.
Non so che altro dire se non che secondo il mio (davvero modesto) parere è eccellente e davvero non saprei come migliorarlo non avendo notato davvero nessun aspetto o prestazione che non mi abbia soddisfatto (non ho molta esperienza, ma in circa 4 mesi da quando ho iniziato a radermi tradizionalmente ho provato e comprato una ventina di saponi). Attendo di conoscere le impressioni di altri utilizzatori per vedere se coincidono con le mie.
fp1369
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 18/06/2018, 20:30

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda stf77no » 06/09/2018, 11:05

per curiosità quale hai provato ?
Avatar utente
stf77no
 
Messaggi: 937
Images: 210
Iscritto il: 13/04/2016, 13:04
Località: Novara

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda fp1369 » 06/09/2018, 11:17

Ho provato una formulazione (credo) nuova in fase di test. 100% vegetale.
profumazione, come ho detto interessante, di difficile identificazione (io sento tra l'altro liquirizia).

Credo sia meglio precisare che ho una barba ispida, non eccessivamente folta, ma neppure rada. Pelle non sensibile e normale (non grassa nè secca e non tende all'acne). Mi rado (per necessità lavorativa, ma adesso anche per puro piacere, tutti i giorni).
Nei prossimi giorni continuerò ad usare entrambi i saponi e, se dovessi riscontrare ulteriori sensazioni o maturare un differente giudizio, aggiornerò la mia piccola recensione.
fp1369
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 18/06/2018, 20:30

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda macosavuoi » 06/09/2018, 11:29

stf77no ha scritto:per curiosità quale hai provato ?

Ha provato il sapone senza etichetta per farti capire
in girum imus nocte ecce et consumimur igni
Avatar utente
macosavuoi
 
Messaggi: 810
Images: 112
Iscritto il: 14/06/2017, 9:58
Località: Salerno

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda fp1369 » 07/09/2018, 10:45

Salve,
stamattina ho riutilizzato la versione 100% vegetale. Pre olio di argan, pennello Yaqi sagrada familia, Fatip piccolo OC con lametta nuova new platinum lord (regalatami da Macosavuoi).
Come al solito qualche minuto di velo di acqua tiepida sul sapone e poi una ventina di secondi di rotazione del pennello ben aperto nel contenitore (qualche secondo in più di ieri perchè ho pensato che il sintetico più morbido raccogliesse meno sapone). Pennello immerso in acqua e poi scrollato energicamente prima di caricarlo con il sapone (il sagrada familia trattiene un bel pò di acqua). Montaggio diretto in FL senza nessun problema (appena qualche istante in più rispetto all'uso dello zenith in cavallo perchè si formasse una crema pannosa). Proprietà meccaniche eccellenti, rasoio scorrevole (complice il fatip che trovo eccezionale e la lametta che mi ha favorevolmente impressionato, non come profondità, ma come estrema dolcezza pur sembrando molto affilata).
Nella seconda passata ho commesso l'errore di lasciare il viso troppo bagnato perchè la "panna" pur rimasta abbondante sul pennello si è velocemente diluita ed ha perduto gran parte della sua compattezza, ma credo sia stato un mio errore. In ogni caso ha mantenuto la sua proprietà lubrificante ed ho fatto un passaggio obliquo in tutto confort e senza alcuna frizione della lama sulla pelle).
Non credo di avere una tecnica sopraffina, anzi direi appena decente (uso i DE da maggio di quest'anno dopo aver abbandonato i multilama, sebbene molti anni or sono ormai ho iniziato a radermi con un gillette slim regolabile di mio padre che poi, stupidamente, abbandonai per quella che credevo essere una soluzione moderna: i multilama). Credo invece che questo sapone sia davvero eccellente nelle sue proprietà ammorbidenti e lubrificanti.
Post nuovamente ottimo che non richiederebbe alcun dopobarba o lozione (ho usato comunque nuovamente il dopobarba che mi ha inviato Macosavuoi che anche oggi, pur nel sul alto grado alcolico, è rimasto silente).
fp1369
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 18/06/2018, 20:30

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda macosavuoi » 07/09/2018, 11:12

Purtroppo per questa versione vegetale il punto d'acqua è un po' difficile da trovare, e risente molto di un eccesso d'acqua. O almeno io stesso ho incontrato questa difficoltà. Però basta essere cauti, poche gocce per volta, e si ottiene la panna montata che a molti piace :-)
E soprattutto, va scaldato per bene prima di caricarlo nel pennello.
in girum imus nocte ecce et consumimur igni
Avatar utente
macosavuoi
 
Messaggi: 810
Images: 112
Iscritto il: 14/06/2017, 9:58
Località: Salerno

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda saggiomo1 » 13/09/2018, 8:16

Finalmente sono riuscito a provare con calma i due sample inviati!
ho fatto un po' di fatica a montare (io monto in face lathering e il sapone a mia disposizione era veramente poco) ma sarà dovuto in buona parte alla quantità di sapone a mia disposizione.
Le profumazioni intrigano e c'è una buona scorrevolezza della lama, schiuma densa e avvolgente.

Grazie a macosavuoi per avermi dato al possibilità di provarlo
Avatar utente
saggiomo1
 
Messaggi: 585
Images: 267
Iscritto il: 09/10/2013, 17:02
Località: Alessandria

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda macosavuoi » 13/09/2018, 9:10

Prego, a disposizione!
in girum imus nocte ecce et consumimur igni
Avatar utente
macosavuoi
 
Messaggi: 810
Images: 112
Iscritto il: 14/06/2017, 9:58
Località: Salerno

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda stf77no » 10/10/2018, 15:40

buon giorno a tutti, dopo un po' di sperimentazione dei nuovi saponi di @macosavuoi, direi che siamo ad ottimi livelli come profumazioni, si sentono, sono presenti in modo netto ma , cosa secondo me positiva , non persistono sulla pelle dopo la rasatura, il post è buono, non avverto pizzicori, arrossamenti, o la pelle tirare.
L'unico neo è che non lo trovo un sapone semplicissimo da montare, io vado solo in FL , ho capito che di acqua in realtà ne richiede poca poca, ma non riesco ad ottenere una schiuma spessa come piace a me, è sì pannosa ma non so come dire…. diciamo bassa , non riesco a fare quel bel centimetro e oltre di schiuma sulla faccia, però nonostante ciò non tende a seccare , lascia tutto il tempo necessario per procedere alla rasatura con tutta calma, la scorrevolezza della lama è nella norma di un buon sapone. Complessivamente soddisfatto, ma se devo paragonare questa produzione 100% vegetale alla prima, direi che come profumazione e presentazione siamo decisamente migliorati, invece schiuma e scorrevolezza preferisco la versione con tallow ma non credo che sia dovuto alla presenza dei grassi animali perché spesso uso saponi 100% vegetali che non hanno nulla da invidiare a quelli con sego, credo invece che il buon @macosavuoi possa avere ancora qualche spazio di manovra, comunque intendiamoci, è un sapone sicuramente valido da provare ….. bravo, continua con le tue sperimentazioni e spignattamenti…..
Avatar utente
stf77no
 
Messaggi: 937
Images: 210
Iscritto il: 13/04/2016, 13:04
Località: Novara

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda macosavuoi » 10/10/2018, 16:14

Mi spiace davvero che tu abbia incontrato tali difficoltà nel montaggio. Certo, io stesso all'inizio ho avuto problemi, poi ho trovato il modo di montarlo a dovere senza rogne. È sicuramente vero che a livello di feedback tattile la schiuma sembra meno grassa rispetto alla versione con sego, ma all'atto pratico la lama (almeno nel mio caso) scivola via senza problemi. Mi fa piacere che le profumazioni siano di tuo gradimento, mi impegnerò per migliorare il prodotto.
in girum imus nocte ecce et consumimur igni
Avatar utente
macosavuoi
 
Messaggi: 810
Images: 112
Iscritto il: 14/06/2017, 9:58
Località: Salerno

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda stf77no » 10/10/2018, 17:09

Diciamo che parlare di difficoltà forse è un po' eccessivo… meno facile di altri e comunque sì la lama scorre senza problemi, forse scorreva un filo meglio nella versione con sego, comunque ripeto , un ottimo prodotto.
Avatar utente
stf77no
 
Messaggi: 937
Images: 210
Iscritto il: 13/04/2016, 13:04
Località: Novara

Re: Il sapone di macosavuoi

Messaggioda Commodore64 » 10/10/2018, 17:31

Non ti pare esagerato avere più di un cm di crema da barba in viso? Anche solo perché intasa lame e rasoio...
EJ 86BL
Muhle R41 - Manico Pharos
Fatip Classic Grande Gold - New
Wilkinson Classic
Avatar utente
Commodore64
 
Messaggi: 65
Iscritto il: 26/09/2017, 14:35
Località: Cagliari
PrecedenteProssimo

Torna a Creme & Saponi da Barba

Chi c’è in linea

Visitano il forum: giova1949 e 6 ospiti