Numeri, tacche ed altri riferimenti sulle lamette

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: Numeri, tacche ed altri riferimenti sulle lamette

Sostienici

Sponsor
 

Re: Numeri, tacche ed altri riferimenti sulle lamette

Messaggioda Lizzero » 23/09/2016, 12:49

Buongiorno,

per me i riferimenti sulle lamette sono fondamentali. Tanto è vero che questa circostanza ha un peso nella mia valutazione complessiva del prodotto.
Il riutilizzo della lametta non è solo un fatto di risparmio (che pur minimo chi si rade tutti i giorni ha - provate a pensare a 15 Euro al mese di lamette multilama-).
Diventa sfida, ricerca, applicazione, miglioramento, conoscenza. Almeno per me è così.

La mia tecnica è leggermente diversa.
Ogni passata faccio mezzo viso con un filo della lametta.
Quindi essendo una mia rasatura fatta di 2 passate giro 4 volte il rasoio.
Ad ogni rasatura ribalto la lama.
Ecco perchè i numeri o le lettere o altri riferimenti su ogni "side" della lametta sono importanti.
Aiutano l'alternarsi del lato senza costringerti ad espedienti mnemonici particolari.
Peraltro, visto che serigrafare sulla lametta non ha alcun costo industriale degno di nota aggiuntivo rispetto a quanto ci sia già sopra, io sono convinto che i produttori che non mettono questa indicazione lo facciano apposta per renderti più complicato il riutilizzo.....e questo me li rende un pochino più antipatici di altri. Il produttore che ti aiuta a riutilizzare la lametta lo vedo invece come uno che ti invoglia a provarne le qualità e la restistenza.
Mia opinione personale ovviamente.
Buona barba a tutti.
Il tempo è talmente importante che diventa piacevole quando lo ignoriamo.
Enzo.
Avatar utente
Lizzero
Miglior foto di Novembre
Miglior foto di Novembre
 
Messaggi: 1375
Images: 416
Iscritto il: 08/09/2016, 9:44
Località: Catania

Re: Numeri, tacche ed altri riferimenti sulle lamette

Messaggioda rasoazero » 23/09/2016, 13:19

Lizzero ha scritto:Buongiorno,


Peraltro, visto che serigrafare sulla lametta non ha alcun costo industriale degno di nota aggiuntivo rispetto a quanto ci sia già sopra, io sono convinto che i produttori che non mettono questa indicazione lo facciano apposta per renderti più complicato il riutilizzo.....


Ciao, io non credo che sia come dici, le lettere oppure altri riferimenti servono in fase produttiva per identificare il singolo filo della lametta, e questo per poter intervenire nel regolare oppure sostituire particolari soggetti ad usura della catena produttiva stessa (mole elicoidali, quantità di abrasivo apportato, asimmetricità, angolo etc.), con dei simboli l'operazione è immediata e il controllo qualità piu' snello.
Credo sia una scelta tecnica, se avessero voluto mettere riferimenti per l'utilizzatore sarebbero stati ben piu' chiari, siamo noi che li usiamo quando ci sono. ;)
Non datemi mai più del coglione, basta complimenti!
Avatar utente
rasoazero
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 145
Images: 31
Iscritto il: 31/08/2016, 15:21

Re: Numeri, tacche ed altri riferimenti sulle lamette

Messaggioda LuckyLuke » 23/09/2016, 16:22

Salve a tutti!
Io quando mi rado uso entrambi i fili della lametta. Finita la rasatura la estraggo, la lavo e la asciugo in questo modo: la mantengo da uno dei lati non taglienti e con l'altra mano la incurvo verso il basso formando un arco e poi lascio un'estremità facendola vibrare finché non si asciuga. Dopodiché la ripongo nel suo incaricarto ribaltata così per la prossima rasatura la trovo già girata. Per le lamette che non hanno numeri mi regolo con il nome della marca.
P.S. Riutilizzo la stessa lametta fino a quando non inizia a grattare.
LuckyLuke
 
Messaggi: 7
Images: 5
Iscritto il: 18/09/2016, 23:03
Precedente

Torna a Lamette

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite