Rasoio solingen

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Rasoio solingen

Sostienici

Sponsor
 

Rasoio solingen

Messaggioda Antonio » 20/11/2010, 19:01

Salve a tutti io sono Antonio e sono nuovo del forum anche se lo visito da molto tempo. Infatti e grazie a voi che ho deciso di passare al ML ed ho comprato, per cominciare, un Solingen. Sul rasoio non c'è scritto altro, mentre sulla scatola c'è scritto: Carl Paul Stahlwaren & Hohisenieirerei Kassel Wilhelmstr. 8. Non so dirvi altro però spero che mi diciate qualcosa in più sul mio rasoio che ho trovato per caso. Oggi l'ho fatto affilare in un centro per affilature, ma in futuro preferirei farlo io per cui cerco consigli per l'acquisto di pietre. Premetto che ho una coramella di cuoio di quelle montate con le viti ed un'altra di legno sul quale nelle due facciate vi sono incollate delle strisce penso di cuoio ma rivestite di qualcosa di abrasivo non so cosa (mi è stata regalata) però la superfice non è perfettamente regolare. Grazie a tutti per i consigli che mi darete e complimemnti per il sito.
Antonio
Antonio
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 18/11/2010, 22:04

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Aldebaran » 20/11/2010, 19:25

Benvenuto anche a te.Per quanto concerne le pietre da acquistare ti rimando alle seguenti discussioni:

viewtopic.php?f=9&t=689

Per quanto concerne il rasoio, posso dirti che il motivo per cui non compare nei database di questo forum è perchè non vi sono notizie certe sulle due famiglie legate al suo nome.Mi spiego meglio:
Questo è il nome del tuo rasoio

Carl Paul Stahlwaren & Hohisenieirerei Kassel Wilhelmstr

Wilhelmstr è la via di Solingen in cui sorgeva l'attività e Carl Paul & Hohisenieirerei Kassel erano i proprietari.
Sul secondo non si sa nulla, sicuro di aver scritto bene il nome, datala sua complessità?
Su Carl Paul si hanno vari riferimenti nei database del forum (puoi inserire il nome nella funzione cerca), Stahlwaren è una sigla dell'acciaio Solingen, come ad esempio BohlerStall, ecc.
Il suo nome è legato a questa famiglia, ti fornisco il sito
http://www.meier-geinitz.de/genealogy.html
E la
traduzione
e come si evince da colui che ha scritto la genealogia di questa famiglia, non si sa molto di essa.
La loro attività che produceva strumenti in acciaio Solingen dal 1914 si estinse nel 1990.
Molti dei loro proprietari, come si evince dai database, si chiamarono Carl Paul, non so quale sia stato il padrone quando venne forgiato il tuo rasoio, al limite posta delle foto.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5860
Images: 5988
Iscritto il: 31/03/2010, 18:26
Località: Milano - Chieti

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Antonio » 21/11/2010, 8:50

Buona Domenica a tutti. Stamattina con tanta gioia mi sono apprestato ad usare il mio ML, ma purtroppo ho avuto una delusione :oops: :cry: Anzichè radere tirava e non in contropelo!!!!! :evil: Ho provato ad essere più convincente con la mano ed ho t i r a t o qualche pelo ma nulla più; inutili i tentativi di modificare l'inclinazione della lama. Risultato: ho dovuto completare col rasoio wilkinson quadrilama, il quale non meritava tutta la preparazione pre-rasatura!!!! Per non parlare della lunghissima attesa notturna per "l'evento" di oggi (posso dire di non aver dormito.....perchè ero di notte eheheheh).
Può essere un problema di affilatura? ieri l'arrotino dice di averlo affilato ma io ho avuto i miei dubbi da subito. Oppure qual'è il problema secondo voi? Non sono per niente scoraggiato solo deluso. Accetto tutti i consigli. Spero di riuscire ad allegare le foto che ho appena fatto. Salutissimi a tutti.
Antonio
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 18/11/2010, 22:04

Re: Rasoio solingen

Messaggioda andreat63 » 21/11/2010, 11:17

guarda che, quando si recuperano vekki rasoi, non è detto che la scatola è quella originale del rasoio. di solito, quando una ditta mette il nome sulla confezione, ancor di più lo mette sul manufatto.
la foto è un pò sfocata, addirittura mi paiono caratteri cirillici (russo?)
l'arrotino sicuramente ha fatto il suo dovere, con le mole, avrà tolto la bava con la pietra, ma preparare il rasoio per la rasatura è un altra cosa
Ultima modifica di andreat63 il 21/11/2010, 11:22, modificato 2 volte in totale.
andreat63
 
Messaggi: 1711
Images: 857
Iscritto il: 15/07/2010, 11:29
Località: Moglia (MN)

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Aldebaran » 21/11/2010, 11:20

Penso che il problema sia uno solo:l'arrotino non lo ha affilato bene.
Il motivo (o i motivi)?
Molteplici, ma ora non ci interessano dato lo stato delle cose.
Ho visto le foto del rasoio, mi sembra che gli manchi qualche ottavo di pollice, è molto vecchio.
Premesso che sto preparando un tutorial riguardo le caratteristiche che un rasoio deve avere affinchè possa essere affilato decentemente,per ora posso dirti che quando un rasoio viene affilato per parecchio tempo su pietra, ad un certo punto necessita di una molatura che asporti del metallo ormai morto per lasciare spazio ad un filo "fresco".Gli arrotini capaci di far questo in genere riuscivano a ridurre la lama di pochi micron, altri invece non solo molavano asportando troppo materiale, ma facevan si, che alla fine la lama si presentasse di forma irregolare.
Cambiare la geometria iniziale della lama fa si che essa non poggi bene durante le successive affilature su pietra e che, di conseguenza, il rasoio non si affili decentemente.
Vero è che la medesima situazione puo' capitare avendo tra le mani un rasoio molto vecchio, che, nonostante molature e affilature ben congeniate, con il passare degli anni si è viste ridotte, per forza di cose, le sue misure.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5860
Images: 5988
Iscritto il: 31/03/2010, 18:26
Località: Milano - Chieti

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Aldebaran » 21/11/2010, 11:23

Sul codolo del rasoio mi pare ci sia scritto solingen, la scritta è piu' visibile nella seconda foto, partendo dall'alto, dopo quella dell'astuccio.
Sul contenitore non riesco a capire cosa ci sia scritto.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5860
Images: 5988
Iscritto il: 31/03/2010, 18:26
Località: Milano - Chieti

Re: Rasoio solingen

Messaggioda andreat63 » 21/11/2010, 11:25

Aldebaran ha scritto:Sul codolo del rasoio mi pare ci sia scritto solingen, la scritta è piu' visibile nella seconda foto, partendo dall'alto, dopo quella dell'astuccio.
Sul contenitore non riesco a capire cosa ci sia scritto.

hai ragione, è scritto sottosopra :oops: ...
andreat63
 
Messaggi: 1711
Images: 857
Iscritto il: 15/07/2010, 11:29
Località: Moglia (MN)

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Antonio » 21/11/2010, 19:05

Ciao e grazie a tutti per aver risposto. Allora la scritta è al contrario perché la foto é scattata con la fotocamera integrata del mio PC. Vi assicuro che le scritte sullo scatolo sono quelle che ho postato precedentemente e lo scatolo sembra avere lo stesso disegno del manico del ML. Mi rincuora sapere che il problema non sono io ma l'affilatura ;) Domani conto di portare il ML da un arrotino specializzato in Rasoi, Forbici e Coltelli e vedremo cosa ne viene fuori. Vorrei chiedere ad Aldebaran cosa vuol dire che manca qualche pollice ( in lunghezza della lama o in larghezza della stessa?). Io sono un perfetto ignorante in materia e mi fido di quanto avete postato. Ho provato a fare una prova mettendo il rasoio con il filo leggermente appoggiato sul piano di vetro dello specchio ed ho notato che il profilo del filo é leggermente curvilineo non perfettamente retto con il piano del vetro (spero di essermi spiegato :D ) e vi chiedo se é normale. Il rasoio presenta solo qualche lieve macchia (annerimento superficiale non ruggine) ma per il resto non sembrerebbe in cattive condizioni. Come vi ho già detto vorrei acquistare un kit di pietre ma ancora non mi sono chiarito le idee del tutto malgrado il post. Vorrei chiedervi ma quando scoramello la lama devve totalmente appoggiare sul cuoio o deve leggermente essere inclinata come per radere? Dal video non sono riuscito a capirlo. Se avete qualche altro consiglio é graditissimo. Grazie e buona serata
Antonio
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 18/11/2010, 22:04

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Alexandros » 21/11/2010, 21:06

Aldebaran ha scritto:.
Premesso che sto preparando un tutorial riguardo le caratteristiche che un rasoio deve avere affinchè possa essere affilato decentemente,per ora posso dirti che quando un rasoio viene affilato per parecchio tempo su pietra, ad un certo punto necessita di una molatura che asporti del metallo ormai morto per lasciare spazio ad un filo "fresco".Gli arrotini capaci di far questo in genere riuscivano a ridurre la lama di pochi micron, altri invece non solo molavano asportando troppo materiale, ma facevan si, che alla fine la lama si presentasse di forma irregolare.
.


grande Aldebaran! :P

Ecco questo argomento in effetti mi interessa parecchio poichè i rasoi vintage che si vedono in giro nei mercatini o nelle aste on line sono nelle più svariate condizioni di usura/affilatura....

per questo quando compro un vintage vorrei sapere cosa bisogna guardare....

cosa significa che un rasoio ha un Heavy hone wear? :?:
Quando posso, al soffitto di una stanza preferisco un tetto di stelle.
Larry Yuma
Avatar utente
Alexandros
 
Messaggi: 1730
Images: 1007
Iscritto il: 04/10/2010, 11:28
Località: Tra Modena e Bologna

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Aldebaran » 22/11/2010, 8:40

*Dove hai letto heavy hone wear? (che detto cosi' non so cosa possa indicare a livello pratico).
Comunque, ho postato qui il discorso anticipato in questo thread.

@Antonio:
Le macchie sul rasoio non mi preoccupano, ma il filo per mantenersi tagliente deve essere rettilineo, o seguire quantomeno la naturale geometria impostatagli in fabbrica.
Con le pietre non so se si pu' sistemare;le mole rappresenterebbero la soluzione migliore, ma il rasoio e' gia' stato tagliato abbastanza (in altezza,non lunghezza), nel corso degli anni.
Il rasoio,su pietre e coramella va poggiato interamente non angolato.
Le pietre son quelle suggerite sul sito che ti ho indicato, penso rappresentino il miglior rapporto qualita'- prezzo.

*Ho capito cosa vuol dire. L' heavy hone wear rappresenta la normale usura del dorso di un rasoio, dovuta a levigatura su pietra.
Heavy sta per pesante, ovvero quando il fenomeno e' molto marcato, a causa di cattive affilature e/o, piu' verosimilmente a causa dell'eta' del rasoio.
Un rasoio molto vecchio avra', per forza di cose, subito piu' affilature di uno di fabbricazione recente.
Il fenomeno e' contemplato nel thread citato.
Premesso che non e' necessariamente un male, si corregge con le mole ravvicinate a "Tazza" o con del nastro sul dorso.
Il nastro sul dorso deve essere posto seguendo l'irregolarita' presentata da esso in modo da avere l'intera lama in piano quando poggia su pietra.
Devono quindi essere usati spessori di nastro diversi a seconda delle irregolarita'.

Esempio del fenomeno:

http://straightrazorplace.com/honing/43 ... -wear.html
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5860
Images: 5988
Iscritto il: 31/03/2010, 18:26
Località: Milano - Chieti

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Antonio » 22/11/2010, 10:22

Buona giornata, allora ne sò qualcosa in più ahime!!!! :? :( L'arrotino stamani mi ha detto che il rasoio è un FALSO di scarsa qualità. Non è molto vecchio ma purtroppo mi ha detto che non terrà mai il filo perfettamente. Sabato me lo consegnerà in condizioni da rasatura, mi ha detto di portargli la mia coramella perché mi spiegherà come usarla e mi accennava che bisogna "trattarla" per mantenerla (mi spiegherà meglio sabato). Mi sapete dire in cosa consiste questo trattamento?
Mi ha fatto vedere la pietra da usare che era tanto enorme (circa 10x70 cm) quanto vecchia e mi ha detto che è difficile da trovare però mi ha dato la dritta di rivolgermi ad un vecchio barbiere che forse c'è l'ha buttata nel magazzino, anche perchè, a suo dire, quel tipo di pietra (non mi ha saputo fornire il nome :evil: ) è INTROVABILE ed avrebbe un costo proibitivo. Vi farò sapere. Nel frattempo dovrò pensare ad un acquisto dignitoso ma non sò dove sbattere la testa. Un abbraccio
Antonio
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 18/11/2010, 22:04

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Aldebaran » 22/11/2010, 10:41

Il rasoio non penso che sia un falso, piuttosto e' talmente usurato dagli anni che difficilmente potra' ancora radere decentemente.
La pietra che ti ha fatto vedere forse e' una belga gialla, ma non e' vero che e' introvabile e nel thread , dotazione di base affilatura,vi e' anche il link dove comprarla.
Non e' economica,ma non e' vero che ha costi proibitivi.
La coramella in cuoio non va trattata.Il cuoio una volta trattato, forse abradera' di piu', ma in seguito dovra' riessere trattato in continuazione per abradere come in precedenza, fino alla completa saturazione della pelle.
Ho lavorato presso due arrotini.Purtroppo la maggior parte di loro, fatte poche eccezioni, non ha mai trattato rasoi a mano libera veri, in quanto, seppur anziani, non lo sono abbastanza e quando avevano iniziato a lavorare, i rasoi a mano libera erano stati gia' rimpiazzati dai piu' comuni a "T".
La maggior parte conosce 4-5 tipologie di rasoi Solingen, usano belghe gialle ad olio che pensano non si trovino piu' e strofina con lanolina o olii vari il cuoio delle coramelle.
Non funziona cosi', penso che tali strumenti vadano preservati il piu' a lungo possibile.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5860
Images: 5988
Iscritto il: 31/03/2010, 18:26
Località: Milano - Chieti

Re: Rasoio solingen

Messaggioda andreat63 » 22/11/2010, 11:32

condivido con aldebaran di non trattare con oli e grassi le coramelle, che sulle prime si si ha un ammorbidimento, ma alla lunga sono disidratanti e ossidativi, ovvero fanno indurire e "bruciare" il cuoio precocemente.
l'uso costante nel tempo e tenerla lontano dall'umidità (per es. nn la terrei dove faccio la doccia, idem per i rasoi non inox)sono suff. per la conservazione anche per generazioni.

per me la lama in oggetto non è male, più che un falso è una sottomarca. sono riuscito a mettere a barba ben di peggio :twisted:
andreat63
 
Messaggi: 1711
Images: 857
Iscritto il: 15/07/2010, 11:29
Località: Moglia (MN)

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Antonio » 22/11/2010, 20:30

Ciao, Aldebaran non avevo alcun dubbio che sei un grande!!! Le cose che hai postato sono esattissime. Infatti lui mi diceva che quella pietra la usa ad olio. Era biancosporco da un lato e grigiastra dall'altro. Mi ha accennato al trattamento con olio della coramella ed io non penso di farglielo fare ma non l'ho voluto contraddire per non offenderlo. Ad onor del vero é un arrotino esperto perché mi confermava il mio barbiere che all'epoca affilava oltre 100 rasoi al giorno. Voi capite bene che non é facile disquisire con una persona di 75 anni circa che sa di essere l'unico nel raggio di 100KM!!!! Vedremo se il risultato é alla portata della sua fama (che lui stesso ha evidenziato). Sulla qualità del rasoio non mi preoccupo tanto per me é una prova prima di acquistare un ML degno di questo nome e poi chiederò a voi lumi al riguardo. Questo rasoio mi serve per imparare soprattutto l'affilatura. Ne converrete che é meglio rovinare questo e non un'altro di qualità superiore!!! Comunque vi terrò aggiornati.
Saluti a tutti
Antonio
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 18/11/2010, 22:04

Re: Rasoio solingen

Messaggioda sandorazz » 22/11/2010, 21:50

quando un rasoio viene affilato per parecchio tempo su pietra, ad un certo punto necessita di una molatura che asporti del metallo ormai morto per lasciare spazio ad un filo "fresco"

questa non la sapevo , devo cominciare a preoccuparmi ?

P.S come ricorderai affilo con 5000-8000-12000

ciao
Avatar utente
sandorazz
 
Messaggi: 177
Images: 7
Iscritto il: 10/05/2010, 21:27
Località: Milano Est

Re: Rasoio solingen

Messaggioda paciccio » 22/11/2010, 22:09

Antonio i consigli che ti ha dato l'arrotino sono dovuti al fatto che lui affila per professione e non per piacere.
Seguendo i suoi consigli, potrai risparmiare qualche minuto nell'affilatura, ma pietra e coramella si rovineranno velocemente,
ora se tu devi affilare parecchi rasoio al giorno, è conveniente seguire il suo consiglio.
Ma visto che molto probabilmente affilerai qualche rasoio al mese è più conveniente investire qualche istante in più
nell'affilatura conservando in perfetto stato d'efficienza e a lungo pietre e coramella.
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«Per capire le pietre ci vuole pazienza e perseveranza» Ura «non sono le pietre che affilano e fanno magie, bensì chi le usa con scrupolo ed esperienza» Lemmy
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 6182
Images: 1826
Iscritto il: 31/03/2010, 21:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Antonio » 22/11/2010, 23:02

Paciccio condivido pienamente ma dovevo accondiscendere per non scontentare il "professionista", per educazione. Come hai detto tu è uno che affila di mestiere infatti vive di questo da 60 anni e vi garantisco che vive bene eheheheheh.
Io non devo fare l'arrotino ma mi sono avvicinato al ML ed al forum per il piacere delle cose di una volta e perché ritengo che farsi la barba sia un rito da "gustare" in tutte le sue accezzioni, affilatura compresa.
Antonio
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 18/11/2010, 22:04

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Aldebaran » 23/11/2010, 8:15

@Sandorazz: Io disquisivo riguardo a rasoi che hanno 30 anni di attivita', usati non da un barbiere ma da una singola persona . Quindi stai tranquillo.

@Riguardo la pietra:
Era biancosporco da un lato e grigiastra dall'altro.

Non e' allora una belga gialla.Puo' darsi che sia un tipo di ardesia o una belga bianca da calzolai .Le intrusioni bianche che prevalgono sui microrubini (rossi) sono un tipo di quarzo detto latteo o ialino.
Vi sono anche altre pietre del colore descritto da te, non possiedono durezza sufficiente per affilare, ma solo per la massima lucidatura.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5860
Images: 5988
Iscritto il: 31/03/2010, 18:26
Località: Milano - Chieti

Re: Rasoio solingen

Messaggioda james » 23/11/2010, 13:36

Aldebaran ha scritto:Wilhelmstr è la via di Solingen in cui sorgeva l'attività e Carl Paul & Hohisenieirerei Kassel erano i proprietari.

Carl Paul - proprietario
Stahlwaren - vuol dire tipo "steel works" come appare sui rasoi inglesi, significa "fabbrica di strumenti in acciaio"...
Quindi Carl Paul stahlwaren & honisiererei è la ditta, honisiererei non so cosa voglia dire perchè non so il tedesco abbastanza, e forse è scritto sbagliato, ma dalla desinenza indica un'attività, forse a che fare con l'affilatura (da honen)
Infine Kassel è una città quindi il rasoio NON è di Solingen, e la Wilhelmstrasse è a Kassel quindi.
Avatar utente
james
 
Messaggi: 271
Images: 73
Iscritto il: 01/04/2010, 18:39
Località: Parma

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Aldebaran » 23/11/2010, 14:00

Forse honisiererei indica fabbrica di abrasivi.
Molte ditte che lavoravano l'acciaio, sia di Sheffield che Solingen riportavano la scritta
"Fabbrica di strumenti in acciaio e abrasivi".
La via Wilhelmstrasse e' sia al centro di Berlino, ma anche a Kassel.
Quest'ultima citta', da quello che ho capito guardando le mappe su internet non mi sembra lontano da Solingen.Forse lavoravano anche qui acciai Solingen.
Mappa Ferroviaria
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5860
Images: 5988
Iscritto il: 31/03/2010, 18:26
Località: Milano - Chieti

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Antonio » 23/11/2010, 18:49

Ehi ragazzi però vi ho stimolati col mio ML!!! :P :P :P :P
Quante informazioni. Ribadisco che le scritte sono esatte, cioè quello che ho postato é esattamente quello che c'é scritto sullo scatolo al 100%.
Antonio
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 18/11/2010, 22:04

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Antonio » 27/11/2010, 13:23

Eccomi, buona giornata a tutti. Stamani finalmente ho preso il mio ML dall'arrotino (un vero PROFESSIONISTA) sono scappato a casa......et voilà barba fatta!!!!!! Risultato? Soddisfacente per essere la prima volta! Comunque ho iniziato con preparazione con acqua calda e proraso prebarba, ho continuato con una bella insaponata lunga quanto basta, un paio di passate sulla coramella e sul dorso della mano.....e via!!!!! Sono contento, intanto neanche un graffietto e questo é già un ottimo risultato a mio avviso. L'unico problema, ma il buon arrotino che ha dimostrato di essere un vero esperto me lo aveva predetto (barba dura e pelle delicata la tua mi ha detto e questo non é il rasoio ottimale per te. Intanto impara....sue testuali parole), dicevo che l'unico problema é che mi sono irritato quà e la nei punti critici miei che comunque corrispondono ai punti critici di rasatura col ML. Calcolando che ho fatto pelo e contropelo ed erano anni che non facevo il contropelo x i motivi suddetti di irritazione negli stessi punti, posso ritenermi più che soddisfatto. Problemi avuti? Solo la poca manualità nella rasatura col ML che credo si migliori con l'uso. Aspetto vostri consigli in merito. Avrete capito che sono veramente , oserei dire, felice.
Altra cosa nel pomeriggio vi invio delle foto del ML arrotato, nonchè foto di 3 pietre che mi ha regalato il mio barbiere per sapere, per quanto possibile, di cosa si tratta. Lui le ha chiamate pietre ad olio. A proposito giusto per sorridere: l'arrotino stamani era più felice di me in quanto a suo dire l'ho fatto tornare indietro di almeno 30 anni quando lui giovane arrotava più di 150 rasoi al giorno. Mi ha detto: "Sono contento che un ragazzo (38 anni, ndr) come te si avvicini a questo mondo e per questo sono a tua disposizione per ogni consiglio in merito, anche perchè mi fai in qualche modo ridiventare giovane....".
A più tardi ragazzi e scusate per il fatto che sono stato un po prolisso.
Buon pranzo
Antonio
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 18/11/2010, 22:04

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Aldebaran » 27/11/2010, 15:48

@Antonio:
ti ringrazio per averci raccontato la tua esperienza e devo farti i miei complimenti.Le prime volte che mi son fatto la barba col mano libera mi sono parecchio irritato in quanto non padroneggiavo la tecnica,e i miei rasoi erano (e sono) migliori del tuo, striminzito dagli anni.
Secondo me le difficoltà che hai incontrato son dovute, appunto, come ti ha detto il tuo arrotino ed io alla forma che ha assunto il rasoio negli anni.
Son davvero curioso di sapere che pietre ti ha donato e sappi, che in ogni caso, ti ha risparmiato una bella spesa, è stato veramente gentile.
Di sicuro saranno delle naturali, forse una pradalunga o simile, sempre al quarzo, e una qualche belga.
Spero che ci racconterai ancora le tue esperienze, grazie, a presto.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5860
Images: 5988
Iscritto il: 31/03/2010, 18:26
Località: Milano - Chieti

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Antonio » 27/11/2010, 17:50

Ciao Aldebaran, grazie per essere sempre pronto a rispondermi :D . Son convinto di quel che dici, però, e non voglio essere presuntuoso, credimi che sul mio viso le irritazioni sono cosa comune, anche quando la barba (rare volte per la verità) me la fa il barbiere. Ecco le foto come promesso dimmi qualche notizia. Mi sento un supereroe dopo che mi hai detto che anche tu le prime volte hai avuto qualche problema :lol: :lol: :lol: . Incomincia a pensare a qualche rasoio da consigliarmi.
Antonio
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 18/11/2010, 22:04

Re: Rasoio solingen

Messaggioda Antonio » 27/11/2010, 18:18

Ecco altre foto
Antonio
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 18/11/2010, 22:04
Prossimo

Torna a Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron