Francesco Cirignotta

Moderatori: Moderatore Area Tecnica, Moderatore Area Professionisti

Francesco Cirignotta

Sostienici

Sponsor
 

Francesco Cirignotta

Messaggioda Aldebaran » 29/02/2012, 15:34

Carta dei Servizi di Francesco Cirignotta

la Barba e i suoi segreti (articolo preso da Il bicchiere di verso-GQ Italia

“Le idee dell’uomo rasato non sono quelle dell’uomo barbuto” diceva Balzac nel suo “Trattato delle vita elegante”. Ma senza mettersi troppo a fare i filosofi, perché “La barba non fa il filosofo”, ci siamo mai chiesti quanto davvero siamo bravi in questo rito quotidiano?

La pogonotomia (così si chiama l’arte di radersi da sé) è un appuntamento da cui non si può scappare e per farci svelare segreti e trucchi ci siamo rivolti all’espertissimo Francesco Cirignotta, BARBITONSORE tricoesteta, che ci ha accolto nell’omonimo salone milanese, dove riceve solo su appuntamento per poter dedicare spazio, silenzio e tempo al cliente e far godere lo stesso di un momento di sospesa pace dal Mondo.

Francesco ci parla molto di Scienza e Coscienza che consiste in un’alchimia tra prodotti, conoscenza scientifica e coscienza dell’uso degli stessi strumenti e del proprio piacere personale “All’origine metterei la conoscenza scientifica, com’ è fatta la pelle, cosa significa vasodilatazione, da cosa è composto il pelo, come è infisso nella cute(in realtà si sviluppa all’interno di essa),perché è duro o tenero, perché si genera il così detto “pelo incarnito”. Nozioni che si possono apprendere, studiare insieme ai prodotti che si scelgono per la propria cura, affatto tutti uguali. il mio scopo è fare acquistare più coscienza e far “godere” il gesto della rasatura con minor sofferenza, perché dobbiamo raccontarlo alle donne , farsi la barba non sempre è quella goduria di cui si legge sui manifesti”

Durante il nostro colloquio abbiamo scoperto un nuovo modo di intendere la rasatura in sé e la scelta dei prodotti con Francesco che si rivela per quello che è: un esperto di altissimo livello, con un profondo senso estetico e morale.

Nel corso dell’intervista naturalmente abbiamo divagato, parlando di libri, scrittura, musica e gentleman, ma qui vi proponiamo integralmente tutto quello che ci siamo detti sulla barba.



Buona scelta

IBD

Arriva il caldo, aumenta la temperatura corporea e il sudore è la dimostrazione di un buon funzionamento termico del nostro corpo.

Ricordate però che il caldo dell’acqua diventa meno caldo e il fresco non deve mai essere freddo .

Un particolare impegno che il maschio deve avere nel rasarsi in estate è ricordare che il sudore che funge da termoregolazione, rilascia parti sebacee intorno al bulbo, rendendo più alto il rischio che i batteri possano festeggiare l’ignoranza causando infiammazioni o infezioni.

Non bisogna, ma si deve quindi provvedere come fanno le donne con normalità a pulire più in profondità la pelle grazie a scrub, con micro particelle “abrasive”capaci di asportare il sudore asciugato e le impurità in essa intrappolate, ritrovandosi così a poter seguire le indicazione generali per una buona pogonotomia.

Suggerimenti per la bella stagione: non rasarsi se si è sudati, perché si asporta più pelle del necessario e il corpo è in fase di detossinazione e non si preoccupa di rigenerare simultaneamente. La pelle si infiamma e “brucia”. L’Estate come detto è sinonimo di temperature più alte e i canonici prodotti come le creme essendo molto lipidiche non riescono a compattarsi bene a causa di questo innalzamento termico.

Se ci si rade la mattina o la sera ricordatevi che il vero aiuto che si può dare alla pelle è un’ottima pulizia in profondità ma con prodotti esfolianti molto delicati.

Utilizzate meno borotalco perché con il sudore non va molto d’accordo, non radetevi dopo o prima un allenamento, non utilizzate creme troppo dense, non utilizzate prodotti alcolici, l’acqua è la migliore amica per un buona rasatura e una buona protezione.

Se si desidera il viso un po’ più protetto, aggiungete un po’ di bicarbonato nell’acqua della rasatura.

Buona estate e ricordate che solo se vi prestate attenzione riuscirete a trovare la soluzione necessaria per voi.



Francesco Cirignotta


Ma quando si deve fare la barba? “Fate ciò che volete! Non è quando ma con quale attenzione si fa la barba: un viso rasato la mattina, ad esempio, ha come peculiarità l’esser stato disteso per più ore e quindi si ha la pelle sufficientemente tonica ma con la caratteristica che appena ci solleviamo dal letto, i flussi sanguigni irrorano con più forza il viso garantendo si maggior ossigenazione ma anche maggior possibilità di non riuscire a fermare quei piccoli taglietti che si possono arginare usando stick ferma sangue o carta igienica, infatti la composizione della stessa ci aiuta a fare da emostatico. “Ma dopo mangiato non sono in fase digestiva?” potremmo sentirci dire, vero! Ma non si fa la rasatura al fegato …

La considerazione è che i flussi sanguigni si concentrano per la maggior parte della digestione , se noi irroriamo altre zone del corpo l’organismo deve suddividere e a volte aumentare i suoi flussi per poter garantire ossigenazione nella zona di richiamo”.



E quanto conta l’insaponatura? Si dice sempre che il sapone ammorbidisca il pelo. “ Durante l’insaponatura il gesto naturale della mano è spesso circolare e va dal mento verso le orecchie e questo fa si che i bulbi si irrorino e si ossigenino i tessuti, oltre a rispettare i flussi dei glanghi linfatici.

Perché l’insaponatura abbia una buona resa bisogna capire se stiamo utilizzando sapone da barba, crema da barba o schiume e se quest’ultime sono gel o no, perché il primo processo dopo la VALUTAZIONE è la PROTEZIONE, segue la PREPARAZIONE, la RASATURA e il RIEQUILIBRIO FISIOLOGICO della cute.

Il sapone non ammorbidisce! Il sapone e i prodotti da rasatura hanno come scopo quello di trattenere l’acqua che ha la funzione di ammorbidire il pelo e la cute attivando le molecole del prodotto scelto e ossigenando. L’acqua calda ha la funzione di attivare le molecole del prodotto scelto per l’insaponatura e di ossigenare. Pennello o mano ci sono prodotti studiati per uno sviluppo o per l’altro , altri ancora per entrambe, ciò che salta all’occhio è che il gesto dell’applicazione sarà mediamente circolare, cioè capace di creare l’ ossigenazione dei tessuti.”



Il pennello come deve essere? “Come vi piace! Ha solo una funzione che prescinde dal bello e dal durevole quindi la scelta è un piacere individuale.”



E i rasoi? “Da una a cinque lame con vibrazione sono tutti ottimi. Qualche consiglio però: un elemento da tenere in considerazione è il peso dell’oggetto, perché se è troppo leggere necessita di più forza e spesso si rischia di eliminare più epidermide di quanta sia necessaria, essendo un’azione meccanica ed essendo il viso bagnato spesso non si fa caso alla pressione delle lame sul viso. Più lame variano il peso, il numero di passaggi sullo stesso punto. Poi esistono rasoi a vibrazione (oggetti da me preferiti ) capaci di far drenare una minuscola quantità di sebo che garantisce idratazione. A mano libera lo sono tutti questi ma quelli che vengono considerati tali sono i RASOI da BARBIERE che per loro peculiarità e NORMATIVA (in salone) hanno la lama sostituibile. Come si usano? Con tanta ,tanta attenzione. L’inclinazione rispetto al viso è l’elemento fondamentale, la lama che non sia a circa 30 gradi rispetto la rotondità del viso rischia di segnare o di tagliare”.



Il contropelo? “Sappiate che il pelo della barbe nasce con un’inclinazione che va dai 30, ai 60 gradi rispetto al bulbo, il che significa che se vado contro, spesso ferisco il bulbo, il quale per potersi ripristinare tende a chiudersi e il pelo che continuerà la sua ricreazione non avrà un foro di uscita, da ciò il famoso pelo incarnito. Suggerimento non andategli contro ma laterale , otterrete un ottimo risultato senza ferirvi nel bulbo.”

E per concludere la rasatura? “L’ultima fase è segnata dall’attenzione del ripristino idrolipidico. Le creme, le lozioni o quant’altro venga utilizzato come post barba, deve tendere a tutelare il viso dagli agenti esterni, favorendo la protezione infatti si favorisce il ripristino fisiologico. Diversamente l’organismo si dovrebbe difendere dai batteri o smog o altro, non riuscendo a garantire il giusto grado di ripristino nei tempi fisiologici (circa 24 h per far ricrescere lo 0,28 micron di pelle che viene asportata durante l’azione meccanica della rasatura). Suggerisco no alcol tranne coloro che godono nel soffrire. Lo so che mi direte “Ma una volta era sempre alcolico il dopobarba”, “una volta” non vi era l’igiene di adesso e normalmente le barbe venivano rasate da dei barbieri dove era necessario sterilizzare e spesso anestetizzare la parte dopo una rasatura (ricordo che per alcuni versi la peste in Milano si narra essere stata causata dai barbieri cerusici, Gian Giacomo Mora fu anche giustiziato per questo).Piccoli suggerimenti post rasata: per asciugare il viso o utilizzate la pietra dell’allume di rocca, questo è il suo scopo, astringere, o il borotalco, capace di astringere e levigare. Qualora il viso necessita di vasocostrizione perché molto irrorato, vi suggerisco un cubetto di ghiaccio seguito da un pochino di borotalco”
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5251
Images: 4726
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: Francesco Cirignotta

Messaggioda slump » 29/02/2012, 19:58

Dalla carta dei servizi leggo : "Pogonotomia con prodotti di alta qualità 10€"
Premesso che sono un "primitivo moderno" :D questa cosa mi incuriosisce..
Cosa forniscono?? pre barba,saponi, pennelli e (magari) anche si può scegliere con quale Manolibera radersi ??
<<Stà  mano(libera) pò ésse fèro o pò ésse piuma.. oggi è stata 'na piuma.. >>
"èr principe" & slump
Avatar utente
slump
 
Messaggi: 310
Images: 42
Iscritto il: 15/12/2010, 1:18
Località: A sud di Bergamo

Re: Francesco Cirignotta

Messaggioda Alexandros » 29/02/2012, 21:56

Direi che questa attività è unica nella sua proposta di servizi!

praticamente un connubio tra:

Barbiere
Parrucchiere
Estetista
Dermatologo
Spa dell' Alto Adige
bagno di casa (vista la propria possibilita di radersi da soli)

E' molto intrigante ma purtroppo mi separano 220 km :?
Quando posso, al soffitto di una stanza preferisco un tetto di stelle.
Larry Yuma
Avatar utente
Alexandros
 
Messaggi: 1686
Images: 961
Iscritto il: 04/10/2010, 12:28
Località: Tra Modena e Bologna

Re: Francesco Cirignotta

Messaggioda paciccio » 29/02/2012, 23:19

Ragazzi se siete curiosi potrei andare e testare una sbarbata per voi :)
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
«Per capire le pietre ci vuole pazienza e perseveranza» Ura
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 5438
Images: 1689
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Re: Francesco Cirignotta

Messaggioda Aldebaran » 17/06/2012, 15:48

Il nuovo sito di Francesco Cirignotta è finalmente on-line.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5251
Images: 4726
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: Francesco Cirignotta

Messaggioda Aldebaran » 14/03/2013, 8:53

Intervista al Tricoesteta Francesco Cirignotta sul sito

http://www.onalim.it/

http://www.onalim.it/2013/03/11/frances ... icoesteta/
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5251
Images: 4726
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: Francesco Cirignotta

Messaggioda Aldebaran » 14/03/2013, 9:55

Corso di Pogonotomia

a cura di F.Cirignotta,Lorenzo Preattoni ( Ditta G.Preattoni), Andrea Brattelli (Aldebaran)

Corso di Formazione, Educazione ed Informazioni sulla "Pogonotomia", "L'Arte di Radersi da Sè"

Il primo incontro si svolgerà presso l'F.C.Style di Via G. D’Annunzio 25 (di fronte alla Darsena), Milano il giorno Giovedi 28 Marzo 2013 e durerà dalle ore 20.30 alle 22.30. Per quanto concerne la prima serata si offre la possibilità di ingresso gratuito a sei persone.In seguito,verranno esposte di volta in volta le altre date del suddetto corso e i relativi costi .

Argomenti base trattati durante i corsi di formazione sulla "Pogonotomia"

    Fisiologia del Viso e della Barba.

    Strumenti e Prodotti ( come,quando e perchè utilizzarli)*.

    Falsi Miti (da sfatare).

La rasatura è per l’uomo un gesto di routine nel quale però ogni dettaglio deve esser soppesato e ragionato, perchè se è vero che la scienza fornisce strumenti e prodotti sempre più specifici a supporto del gesto, è la coscienza e la conoscenza delle proprie esigenze che permette ad ognuno di usarli a dovere.(F.Cirignotta)

*Corsi Specifici in Merito riguardanti Informazioni su Gestione dei Rasoi a Mano Libera (a lama fissa)

Per Vostro Piacere Personale è possibile portare i vostri strumenti di uso quotidiano,quali rasoio e pennello.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5251
Images: 4726
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: Francesco Cirignotta

Messaggioda Aldebaran » 01/07/2013, 21:25

Video "Che Barba,che Gioia" su Class Life con Francesco Cirignotta

video
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5251
Images: 4726
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Torna a La parola dei Professionisti!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite