Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Sostienici

Sponsor
 

Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda RaffaeleD » 18/05/2013, 17:10

Di tutti i cosmetici per la rasatura che noi uomini usiamo il dopobarba e sicuramente quello più importante se lo consideriamo proprio nella sua accezione di “cosmetico”. Se, infatti, i pre-barba sono del tutto superflui e se ne può anche fare a meno, se i saponi e creme da barba sono alla fin dei conti dei saponi, per i dopobarba entriamo nella sfera più cosmetologica in cui andare a ricercare lo scopo del prodotto e gli ingredienti attivi che gli permettono di raggiungerlo.
I dopobarba possono classificarsi in: lozione, gel e crema. Le lozioni sono quelle liquide per applicazioni “splash” o a spruzzo; i gel e le creme hanno una consistenza fluida, più o meno grassa.
Una distinzione fondamentale che inizia a farci entrare nella formulazione di ciò che ci mettiamo sul viso è quella fra dopobarba alcolici e non. L’alcol è tipico delle lozioni ed era ritenuto fondamentale ai fini della disinfettazione della cute appena rasata. Per fortuna la scienza va avanti è ci ha spiegato, ormai da anni, che l’alcol pur essendo antibatterico non è idoneo a disinfettare la cute soprattutto se vi sono delle lesioni. Infatti, in campo medico, l’alcol è bandito!!!! In campo cosmetologico si fa molto uso di questo ingrediente poiché è un ottimo solvente per altri ingredienti, è un buon conservante e infine è astringente sulla pelle. Quindi la logica di un formulatore di dopobarba è : più alcol c’è meglio è! La logica di un consumatore attento, invece è: meno alcol c’è in una lozione dopobarba meglio è poiché la pelle si disidrata con questo ingrediente, perché meno ce n’è più ingredienti attivi ci saranno al suo posto, perché non fa bene alla pelle.
Se dunque in passato era concepibile l’uso dell’alcol oggi non lo è più poiché facilmente sostituibile o ridimensionabile.
Il consumatore che fa le proprie scelte su base emotiva sarà portato a non abbandonare il dopobarba alcolico dell’adolescenza o quello che usava il papà piuttosto che il nonno poiché legato a ricordi affetti che il profumo veicola nel suo animo. L’importante è sapere cosa si usa; se non si vuole abbandonare questo tipo di prodotto, magari si potrà utilizzare una crema idratante prima della classica spruzzata d’alcol !!!!!

Consci dell’enorme gap che si è creato fra il mondo femminile e quello maschile in fatto di cosmetici i produttori si sono lanciati nel mondo delle creme dopobarba. Dapprima con formulazioni molto grasse, e quindi poco gradite al pubblico maschile, poi con formulazioni oil free per rendere la texture più appetibile.
Il dopobarba si applica sulla pelle del volto dopo che essa è stata altamente stressata con il rasoi fino a presentare delle lesioni nel peggiore dei casi. Dunque l’obbiettivo di questo prodotto deve essere quello di idratare la pelle impoverita di acqua, lenire gli arrossamenti ed eventuali microlesioni, predisporre la pelle ad una sua rigenerazione cellulare. Il mondo cosmetico femminile è pieno di principi attivi che assolvono a questi compiti egregiamente: acido Jaluronico, tocoferile, ceramidi, aloe vera e tutto il mondo fitocosmetico.
Purtroppo i nostri dopobarba o sono privi di ingredienti utili per la pelle o se ne hanno sono presenti in tracce.
Quasi tutti invece fanno un uso sconsiderato dei siliconi.
I siliconi sono derivati del silicio che permettono di dare alle creme poco grasse texture piacevoli, di creare un effetto pellicola una volta spalmata con conseguente pelle liscia come velluto. Senza fare del talebanesimo ecobio è da affermare l’utilità di questi ingredienti se presenti in percentuali tecniche ( in fondo all’inci!!) per poter avere dei cosmetici waterprof o per avere un effetto barriera all’intemperie, ma se si trovano diversi siliconi in quantità importanti in una stessa crema allora si vuole sfruttare l’effetto illusorio che creano tali ingredienti: creare una pellicola superficiale dando l’idea di pelle liscia e delicata nell’attesa che la cute si autogeneri spontaneamente!!! In questi casi abbiamo pagato per un prodotto che non serve o serve poco alla nostra pelle.
Da tutto ciò emerge l’esigenza di consultare sempre gli inci dei dopobarba per evitare di spalmare sul nostro volto prodotti inutili, illusori e nei peggiori dei casi potenzialmente pericolosi (vedi petrolati ed affini) il tutto per un prodotto che rimane per ore sulla pelle e quindi nel bene o nel male ne condiziona la salute.

Raffaele

NOTA: articolo scritto e pubblicato l' 08.03.2009 sulla piattaforma forumup
Raffaele
My tastes are simple: I am easily satisfied with the best (Sir Wiston Chirchill)
Avatar utente
RaffaeleD
 
Messaggi: 472
Images: 66
Iscritto il: 18/05/2013, 11:21
Località: Torino

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda RaffaeleD » 18/05/2013, 17:15

Zino Davidoff ha scritto:Grande panoramica.

Una piccola precisazione. Le locuzioni After-shave o Splash sono convenzionalmente usate in profumeria per indicare una concentrazione di essenza profumata (ovvero dall'1 al 3 %), piuttosto che un uso tecnico (dopo-barba, appunto).
Da qui sorge un equivoco abbastanza comune; ovvero che tutti i dopobarba alcolici siano il male. Questo non è del tutto esatto. E' chiaro che gettarsi sul viso appena rasato alcol, acqua e atomi di profumo non sia il massimo :D, ma esiste una manciata di veri dopo-barba al elevatissimo tenore alcolico che svolgono egregiamente la loro funzione.
Nessuno si è mai sognato di dire a un barbiere che il suo immortale Floid (più o meno 80% alcol) non funzioni, o che il Pink Aftershave di Harris (poco alcol, ma ce n'è) non sia un lenitivo titano.
Addirittura, in caso di pelle molto grassa, può aiutare contro la formazione della Pseudofolliculitis!

E' chiaro che bisogna provare sul campo, ma bisogna anche premettere sempre una nozione:
Comprate il dopo-barba di una Casa che lavora nel ramo, non quelli di un qualsiasi fabbricante di profumi.


Grazie Zino :lol:

Non vorrei passare per quello che stigmatizza l'alcol, anche perchè ne sono un attento e moderato consumatore nei vari distillati nonchè vini :D ma è bene distinguere i due bisogni che portano all'utilizzo di un after shave:
1) prendermi cura della mia pelle dopo lo stres della rasatura :? ...allora devo cercare di evitare (o quantomeno minimizzare l'alcol) ;
2) Soddisfare il mio bisogno emotivo/edonistico di indossare un prodotto di marca blasonata (che non vuol dire alla moda) magari della grande tradizione inglese e gustarmi le fragranze eleganti del suo profumo :D ... allora non sbaglio nello scegliere le lozioni di DR Harris piuttosto che di una delle 3T per non parlare di Penhaligon's.

La bella verità è che si possono coniugare entrambe queste esigenze unendo l'utilizzo di un dopobarba "nutritivo" ad una sontuosa acqua di colonia :P Why not? La pelle ringrazierà ed il nostro fascino aumenterà non solo per il discreto ed elegante profumo ma anche per una cute sempre più sana e più bella.
Se poi si ha la pellaccia indistruttibile ed una pseudobarba timida e arrendevole (beato lui :shock: ) allora ci si può permettere di tutto :D .

Raffaele

NOTA: estratto dal thread originale risalente all'aprile 2009 della piattaforma forumup
Raffaele
My tastes are simple: I am easily satisfied with the best (Sir Wiston Chirchill)
Avatar utente
RaffaeleD
 
Messaggi: 472
Images: 66
Iscritto il: 18/05/2013, 11:21
Località: Torino

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda MeloEJ » 22/05/2013, 13:14

Scusami Raffaele, in questo 3d affermi di dover usare l'AS alcolico dopo un balsamo reidratante... mentre in qui: viewtopic.php?f=35&t=2264 il contrario.... come mai?
MeloEJ
 
Messaggi: 80
Iscritto il: 21/05/2013, 15:29
Località: CT

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda RaffaeleD » 22/05/2013, 13:45

Ciao Melo, ben trovato ;)

In questo articolo non avevo intenzione di indicare una routine per il dopo rasatura (come nell'altro) ma fare una disamina generica e sicuramente non esaustiva per il dopobarba come cosmetico.
Tu ti riferisci a questa mia frase
Il consumatore che fa le proprie scelte su base emotiva sarà portato a non abbandonare il dopobarba alcolico dell’adolescenza o quello che usava il papà piuttosto che il nonno poiché legato a ricordi affetti che il profumo veicola nel suo animo. L’importante è sapere cosa si usa; se non si vuole abbandonare questo tipo di prodotto, magari si potrà utilizzare una crema idratante prima della classica spruzzata d’alcol !!!


Con questa considerazione non mi riferivo tanto ad una procedura di post shave quanto ad un possibile uso di un AS amato al quale non si può rinunciare, attribuendogli solo ed esclusivamente una valenza di profumo e non funzionale.

Tengo a precisare, inoltre, a scanso di equivoci, che siamo sempre nel campo delle generalizzazioni per cui non tutti gli AS alcolici sono da "demonizzare", non tutte le pelli sono uguali, e la pelle non è sempre la stessa nell'arco dell'anno e con il passare del tempo ;)

Per tornare alla routine più corretta fisiologicamente parlando ti rimando a quanto scritto nell'altro articolo da te citato in cui un AS alcolico può essere usato come tonico ma come ho scritto sopra dipende da che prodotto è: se è poco meno di un profumo meglio relegarlo in una sequenza che faccia pochi danni e che restituisca la fragranza a cui non si vuol rinunciare.

Spero, senza grandi certezze :), di essermi spiegato bene, se così non fosse non esitare a chiedere e se sei più interessato alla procedura del dopo rasatura tieni come riferimento generico l'altro thread.

Saluti
Raffaele
My tastes are simple: I am easily satisfied with the best (Sir Wiston Chirchill)
Avatar utente
RaffaeleD
 
Messaggi: 472
Images: 66
Iscritto il: 18/05/2013, 11:21
Località: Torino

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda MeloEJ » 22/05/2013, 14:11

Bene, ti ringrazio per il chiarimento, credo utile pure ad altri utenti....
MeloEJ
 
Messaggi: 80
Iscritto il: 21/05/2013, 15:29
Località: CT

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda AlfredoT » 22/05/2013, 14:50

Buongiorno a voi!

Ho letto con grande soddisfazione la stigmatizzazione di quello che penso da quando ho cominciato ad... edurmi sulla rasatura, dall'alto del mio oltre mezzo secolo di rasature e dal basso della mia quasi totale ignoranza in merito! E con le cicatrici a confermarlo! :D

La bella verità è che si possono coniugare entrambe queste esigenze unendo l'utilizzo di un dopobarba "nutritivo" ad una sontuosa acqua di colonia

se è poco meno di un profumo meglio relegarlo in una sequenza che faccia pochi danni e che restituisca la fragranza a cui non si vuol rinunciare.

Comprate il dopo-barba di una Casa che lavora nel ramo, non quelli di un qualsiasi fabbricante di profumi.


Perchè si deve necessariamente associare l'AS ad un profumo? :?
Non è come aspettarsi che il cellulare faccia anche le foto e, magari, il caffè?
L'AS faccia l'AS e il profumo... il profumo! (Ofelè fa el to mesté) ;)
Potrebbe essere comodo, come nel caso del cellulare, ma... è indispensabile? :roll:
La profumazione dei dopobarba è analoga a quella delle acque di Colonia cui fanno riferimento, quindi si può benissimo utilizzare la colonia dopo, no?
Inoltre, diverse colonie non hanno un corrispondente AS: che fare? un cocktail di profumazioni? :shock:
God shave the Queen!

___o___

Passare da imbecille agli occhi di un idiota
è
un piacere da palati sopraffini.
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 6147
Images: 621
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda Mino » 29/06/2013, 18:38

La logica di un consumatore attento, invece è: meno alcol c’è in una lozione dopobarba meglio è poiché la pelle si disidrata con questo ingrediente, perché meno ce n’è più ingredienti attivi ci saranno al suo posto, perché non fa bene alla pelle.
Se dunque in passato era concepibile l’uso dell’alcol oggi non lo è più poiché facilmente sostituibile o ridimensionabile.


Non sono mai stato daccordo sull'affermazione che gli splash alcolici siano dannosi rispetto ad un balsamo; avendo una pelle grassa, trovo giovamente solo dagli alcolici, mentre i balsami e le creme mi conciano la faccia come un qualcosa di appiccicoso e oleoso che non ho mai sopportato; tra l'altro non ho mai notato nessun beneficio da queste creme(solo la crema Prep attenua un pò questo effetto).
Inoltre per la mia esperienza applicare una crema idratante e in seguito il dopobarba splash(o viceversa) l'ho sempre trovato un intruglio inutile e poco funzionale.
Avatar utente
Mino
 
Messaggi: 1235
Iscritto il: 17/05/2013, 14:45
Località: Latina

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda Mark the Lord » 21/08/2013, 14:35

molto interessante,grazie! Non si finisce mai di imparare nel vasto e complesso mondo della rasatura!! :)
Avatar utente
Mark the Lord
 
Messaggi: 835
Iscritto il: 31/05/2013, 21:16
Località: cuore verde d'Italia

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda AlfredoT » 21/08/2013, 17:00

Mino...
con la pelle grassa, certo è più difficile!
tra l'altro non ho mai notato nessun beneficio da queste creme(solo la crema Prep attenua un pò questo effetto).
Hai mai provato la crema pre/post 3P? Con un panno caldo, dà un gran senso di benessere, non unge ed è meno secca della Prep, pur senza ungere!
God shave the Queen!

___o___

Passare da imbecille agli occhi di un idiota
è
un piacere da palati sopraffini.
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 6147
Images: 621
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda o'scugnizzo » 12/09/2013, 17:44

Come vi orientate nella scelta dell fragranza? Io speravo di trovare dei campioncini in vendita e mi meraviglio come non ci abbiano pensato soprattutto quelle inglesi che non saprei proprio dove annusarle, se compro a scatola chiusa e poi non mi piace che faccio?
o'scugnizzo
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 02/07/2013, 23:51
Località: Napoli

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda AlfredoT » 12/09/2013, 17:49

Di solito hanno dei tester...
God shave the Queen!

___o___

Passare da imbecille agli occhi di un idiota
è
un piacere da palati sopraffini.
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 6147
Images: 621
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda o'scugnizzo » 12/09/2013, 18:14

Di TOBS? Dove?
o'scugnizzo
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 02/07/2013, 23:51
Località: Napoli

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda AlfredoT » 12/09/2013, 18:22

A Napoli potrà aiutarti Ares. Però, a Milano me ne avrebbero fatti provare tanti da non capirci più niente! ;)
Vedrai che arriverà in tuo soccorso!
God shave the Queen!

___o___

Passare da imbecille agli occhi di un idiota
è
un piacere da palati sopraffini.
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 6147
Images: 621
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda ares56 » 12/09/2013, 20:40

o' scugnizzo ha scritto:Come vi orientate nella scelta dell fragranza?

Descrizioni e commenti nelle varie discussioni.

o' scugnizzo ha scritto:Io speravo di trovare dei campioncini in vendita e mi meraviglio come non ci abbiano pensato soprattutto quelle inglesi...

In realtà qualcuno li fa: http://www.trumpers.com/product_detail. ... =111547656

o' scugnizzo ha scritto:... se compro a scatola chiusa e poi non mi piace che faccio?

Lo metti in vendita sul Mercatino ;)

AlfredoT ha scritto:A Napoli potrà aiutarti Ares. Vedrai che arriverà in tuo soccorso!

In realtà non sono mai andato ad annusare i dopobarba nelle profumerie :oops:
"Sono proprio le soluzioni più semplici quelle a cui di solito non si dà importanza e che, in genere, finiscono con l'essere trascurate".
(Sir Arthur Conan Doyle: Il segno dei quattro)
Avatar utente
ares56
Miglior foto di Aprile
Miglior foto di Aprile
 
Messaggi: 14180
Images: 2510
Iscritto il: 10/05/2013, 15:11
Località: Napoli

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda o'scugnizzo » 12/09/2013, 21:56

@ares56 grazie per le indicazioni soprattutto per campioni Geo F Trumper che ho prontamente ordinato così mi farò un idea delle varie fragranze.
o'scugnizzo
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 02/07/2013, 23:51
Località: Napoli

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda AlfredoT » 13/09/2013, 9:56

In realtà non sono mai andato ad annusare i dopobarba nelle profumerie
Perchè dovresti? Li ha tutti in casa, tu! :mrgreen:

In realtà qualcuno li fa: http://www.trumpers.com/product_detail. ... =111547656
Sai che a me sembra di averne visti prepararti anche da altri?
Ma, con tutti i miei impegni... :oops: , forse mi confondo.

Ho letto bene che l'invio in Italia è gratis? :o
God shave the Queen!

___o___

Passare da imbecille agli occhi di un idiota
è
un piacere da palati sopraffini.
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 6147
Images: 621
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda o'scugnizzo » 13/09/2013, 11:59

Pagato 8 sterline senza spese di spedizione.
o'scugnizzo
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 02/07/2013, 23:51
Località: Napoli

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda AlfredoT » 13/09/2013, 12:28

God shave the Queen!

___o___

Passare da imbecille agli occhi di un idiota
è
un piacere da palati sopraffini.
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 6147
Images: 621
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda AlfredoT » 04/10/2013, 11:35

Voglio portare alla vostra attenzione un crema che non è un dopobarba, ma un dopo-barba! :mrgreen:

Intendo dire che non assolve ai compiti deputati ai tradizionali AS, ma che, applicata dopo questi lascia la pelle piacevolmente nutrita, morbida e non unta.
Si assorbe rapidamente ed è un prodotta da una casa che la maggior parte di voi conosce: Speick!
Io l'ho provata facendo richiesta di campioni che sono arrivati regolarmente.
Non sono esattamente quelli che speravo di ricevere, ma, dato che ormai li avevo, tanto valeva vederne l'efficacia. :D

Richiedono 2 € di contributo spese e non c'è possibilità di scegliere che cosa ricevere.
God shave the Queen!

___o___

Passare da imbecille agli occhi di un idiota
è
un piacere da palati sopraffini.
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 6147
Images: 621
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda Luca142857 » 05/10/2013, 9:24

Molto interessante Alfredo... scorpacciate di Valeriana Celtica. ;)
“La rasatura è una severa maestra.” Heinlein142857.
Avatar utente
Luca142857
 
Messaggi: 4560
Images: 1254
Iscritto il: 10/05/2013, 15:14
Località: Nordest Emilia.

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda AlfredoT » 05/10/2013, 9:41

Grazie Luca! :mrgreen:

Avevo dimenticato di dire che la crema di cui ho scritto è la crema da giorno "Tagescreme".

Sempre nell'ambito del "pre" ho provato quella da notte (Nachtcreme: originale, eh?): sensazione molto grassa, ma si assorbe abbastanza in fretta e sembra nutrire.
Ma, avendola usata solo una volta...
God shave the Queen!

___o___

Passare da imbecille agli occhi di un idiota
è
un piacere da palati sopraffini.
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 6147
Images: 621
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda ischiapp » 05/10/2013, 11:34

Io è da un pò che alterno l'oleolito a creme idratanti/nutrienti come pre, e le creme a volte anche come dopobarba se un sapone mi risulta aggressivo (Wilkinson Blue ;)).
La linea Cliosan ... seppur molto economica e commerciale da essere venduta al discount ... mi sta piacendo molto. Vedi SOTD :D
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 15015
Images: 2321
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda AlfredoT » 05/10/2013, 12:10

ischiapp ha scritto:Io è da un pò che alterno l'oleolito a creme idratanti/nutrienti come pre, e le creme a volte anche come dopobarba se un sapone mi risulta aggressivo (Wilkinson Blue ;)).
La linea Cliosan ... seppur molto economica e commerciale da essere venduta al discount ... mi sta piacendo molto.
Ischiapp... l'utilizzo di creme idratanti/nutrienti non tende ad impastare la lametta nei DE Closed Comb?

E, per quanto concerne le creme idratanti/nutrienti a bassissimo costo, mi sento di caldeggiare "Fior di Magnolia" di Eurospin.
God shave the Queen!

___o___

Passare da imbecille agli occhi di un idiota
è
un piacere da palati sopraffini.
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 6147
Images: 621
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda ischiapp » 05/10/2013, 13:40

AlfredoT ha scritto:... l'utilizzo di creme idratanti/nutrienti non tende ad impastare la lametta nei DE Closed Comb?
Normalmente sì.
Questa è assai particolare, rispetto alla mia esperienza.
Si assorbe molto velocemente, ma lascia un leggero film grasso (come un olio pre-shave) che aiuta l'effetto pro-glide.
Ed essendo decisamente compatta va spalmata bene, tipo il rinomato Organic Shea Butter o Burro di Karité.
Poi il massaggio del montaggio in FL non ne lascia traccia, se non per gli effetti benefici.
Altro effetto positivo è il costo di circa €10,00/kg 8-) :shock: :lol:
Personalmente le trovo buone anche per le profumazioni. :mrgreen:

EDIT:
Grazie ad AlfredoT, ho notato che il costo era senza il decimale.
Comunque un barattolo da circa 200ml costa meno di €2,00 :mrgreen:
Ultima modifica di ischiapp il 05/10/2013, 20:06, modificato 1 volta in totale.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 15015
Images: 2321
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Il Dopobarba - Guida alla scelta e alla conoscenza

Messaggioda AlfredoT » 05/10/2013, 14:53

ischiapp ha scritto:
AlfredoT ha scritto:... l'utilizzo di creme idratanti/nutrienti non tende ad impastare la lametta nei DE Closed Comb?
Normalmente sì.
Ah... ecco!

Questa è assai particolare, rispetto alla mia esperienza.
Si assorbe molto velocemente, ma lascia un leggero film grasso (come un olio pre-shave) che aiuta l'effetto pro-glide.
Interessante! :geek:

Ed essendo decisamente compatta va spalmata bene, tipo il rinomato Organic Shea Butter o Burro di Karité.
Quello è duro da spalmare! :(

Poi il massaggio del montaggio in FL non ne lascia traccia, se non per gli effetti benefici.
Questo chiarisce ulteriormente! La userò con gli stick. Ossia... no! MD qui non c'è! :evil:
Altro effetto positivo è il costo di circa €1,00/kg 8-) :shock: :lol:
€1,00/kg :o
Ma quanto costa il barattolo: 25 cent? (se lo sa Ares ne fa incetta per riconfezionare!)

Personalmente le trovo buone anche per le profumazioni. :mrgreen:
Perbacco! Anche quello!

Le prestazioni non variano da un tipo di Cliosan all'altro, vero?

Lieto per voi centro-meridionali!
(La scambiereste con polenta e osei?) :roll:
God shave the Queen!

___o___

Passare da imbecille agli occhi di un idiota
è
un piacere da palati sopraffini.
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 6147
Images: 621
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi
Prossimo

Torna a Dopo Barba

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti