[TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

[TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Sostienici

Sponsor
 

[TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda RaffaeleD » 18/05/2013, 17:58

I nostri cari e a volte preziosi pennelli da barba hanno lo svantaggio di non essere economici ma hanno dalla loro una durata quasi eterna a patto che se ne abbia cura. Così in occasione di un lavaggio periodico del mio pennello e verificandone subito dopo le ripotenziate performance schiumogene ho pensato bene di fare una guida (o tutorial come dicono gli anglosassoni).

PREMESSA
Le setole del pennelo lavorano sempre in ambiente umido, caldo, alcalino e a seconda delle zone geografiche in cui ci troviamo con acqua più o meno dura. Tutto ciò comporta:
a) rischio di attacco da parte di batteri, muffe o funghi;
b) sicuro attacco da parte del calcare che oltre a rovinare esteticamente l'oggetto ne ridurrà la sua funzionalità nonchè la vita residua.
Quindi due ordini di motivi ci devono portare ad avere un'attenta cura per questo prezioso ed utilissimo attrezzo: igiene e funzionalità.

PULIZIA QUOTIDIANA:
Dopo ogni rasatura è opportuno sciacquare il pennello abbondantemente e accuratamente sotto l'acqua corrente, possibilmente calda.
Successivamente strizzarne le setole con delicatezza e senza torcerle: :idea: è sufficiente stringere delicatamente le setole nel palmo della mano chiuso a pugno.
Scuoterlo energicamente nel lavandino (occhio alle gocce sulla specchiera :P ) e poi trofinarlo su un asciugamano di spugna.
Tutto ciò non avrà rimosso l'acqua che i peli di tasso sanno trattenere egregiamente perciò è molto importante cha lo si riponga ad asciugare in un luogo aperto (possibilmente ventilato e asciutto ma mai in un armadietto). Molti (la maggior parte) consigliano di riporlo a testa in giù su di un apposito stand altri lo ritengono superfluo, ciò che è importante e fare quanto detto prima.

PULIZIA PERIODICA
La periodicità di quanto segue dipende dalla durezza dell'acqua di esercizio e da quante volte usate il pennello. Il campanello di allarme è l'accumulo di calcare sul nodo del pennello ossia dove le setole penetrano nel manico.
a) Bagnare il pennello con acqua calda, versare sulle setole due o tre gocce di detersivo liquido per piatti e schiumare il tutto insistendo alla base delle setole lì dove entrano nel manico: il nodo.
b) inserite il pennello così schiumato in una tazza di acqua calda (una mug andrà bene) e lasciatelo per circa 10 minuti.
c) riprenderte il pennello e con l'ausilio di uno spazzolino (che ovviamente non riutilizzerete per i vostri denti :P ) spazzolate tutto il nodo proprio come si lavano i denti dal basso verso l'alto. Sciacquare abbondantemente il pennello per liberarlo della schiuma.
d) Preparate in una tazza (quella di prima) una soluzione di aceto e acqua nella proporzione di 1/10 circa (1 parte di aceto e 10 di acqua); mescolate la soluzione ed immergetevi il pennello a testa in giù fino al nodo; agitatelo nella tazza per circa un minuto, poi estraetelo.
e) Procedere ad un'abbondante risciacquo del pennello a cui farà seguito l'asciugatura di cui sopra.

Il pennello tornerà come nuovo e con dei risultati sulla lavorazione del sapone/creme che vi eravate dimenticati. :!:

Raffaele

NOTA: articolo scritto e pubblicato il 29.04.2009 sulla piattaforma forumup
Raffaele
My tastes are simple: I am easily satisfied with the best (Sir Wiston Chirchill)
Avatar utente
RaffaeleD
 
Messaggi: 472
Images: 66
Iscritto il: 18/05/2013, 11:21
Località: Torino

Re: TUTORIAL - Pulizia del pennello

Messaggioda RaffaeleD » 18/05/2013, 18:01

Zino Davidoff ha scritto:
L'unica aggiunta: gli americani utilizzano al posto di acqua e aceto una soluzione di BORAX, ovvero quello che tecnicamente si chiama sodio borato.
Consigliano un bagnetto di qualche minuto in acqua e borace, seguito da un risciacquo con acqua tiepida.


Si, infatti nelle istruzioni di molti produttori consigliano il Borax difficilmente reperibile in Italia. Comunque il Borax (sodio borato) è utilizzato molto nella produzione di detersivi per biancheria ed è un ottimo antibatterico ideale per prevenire muffe e funghi.
Il metodo proposto in questa sede è più realizzabile data la facilità di reperimento del necessario :P: il detersivo per piatti è una miscela strabiliante di tensioattivi e l'aceto è il migliore anticalcare che esista in natura oltre a creare un ambiente acido ostile per batteri e muffe.

Raffaele

NOTA: estratto dal thread originario dell'aprile 2009 pubblicato sulla piattaforma forumup
Raffaele
My tastes are simple: I am easily satisfied with the best (Sir Wiston Chirchill)
Avatar utente
RaffaeleD
 
Messaggi: 472
Images: 66
Iscritto il: 18/05/2013, 11:21
Località: Torino

Re: TUTORIAL - Pulizia del pennello

Messaggioda RaffaeleD » 18/05/2013, 18:04

Mino ha scritto:Ciao Raffaele,ho seguito il tuo tutorial per la pulizia del pennello.
Quello che ti chiedo è:vale sia per il tasso che per il cinghiale?
Il mio è in pura setola e devo dire che i risultati sono stati veramente soddisfacenti.


Il tasso è più delicato ma il calcare attacca qualunque cosa, quindi ben venga tale trattamento anche per il cinghiale magari meno frequentemente.

Saluti

Raffaele

NOTA: estratto dal thread originario dell'aprile 2009 pubblicato su piattaforma forumup
Raffaele
My tastes are simple: I am easily satisfied with the best (Sir Wiston Chirchill)
Avatar utente
RaffaeleD
 
Messaggi: 472
Images: 66
Iscritto il: 18/05/2013, 11:21
Località: Torino

Re: TUTORIAL - Pulizia del pennello

Messaggioda ares56 » 18/05/2013, 19:50

Si è parlato di frequente delle procedure per una corretta pulizia dei pennelli. Oltre all’ottimo Tutorial di Raffaele si sono aperte alcune discussioni nel Forum.
Voglio proporre, nella traduzione in italiano, un breve articolo scritto da Luc su Badger & Blades in cui viene descritta in quattro semplici passaggi la procedura per ridare nuova vita a pennelli un po’ malconci o “vissuti”.

Questo è il link all'articolo originale: http://wiki.badgerandblade.com/How_to_C ... ving_Brush

La procedura è molto semplice ma veramente efficace. Buona lettura!



Come pulire un pennello da barba

Indice

1 Introduzione
2 Pulire un pennello da barba
2.1 Quando si dovrebbe pulire un pennello?
2.2 Materiale necessario per pulire il pennello
2.3 I passaggi


Introduzione

Questa pagina intende fornire istruzioni su come pulire il vostro pennello da barba che è stato appena comprato (di seconda mano) o quando si forma un bordo bianco di sapone intorno alla base (manutenzione). Questa pagina è stata creata da questa discussione su Badger & Blade: http://badgerandblade.com/vb/showthread.php?t=115800

Pulire un pennello da barba

Quando dovreste pulire il vostro pennello?

Un pennello da barba viene sottoposto ad un processo di pulizia ogni volta che si usa per formare la schiuma. Comunque, un po' di sapone può rimanere all’interno del pennello anche se viene risciacquato in modo adeguato dopo ogni uso e scrollato per eliminare l’acqua. Qualche volta il pennello non funziona più come all’inizio e si può arrivare anche alla perdita dei peli.

Materiale necessario per pulire il pennello

Per pulire il vostro pennello, vi servirà il seguente materiale:

Immagine

Un bicchiere vuoto
Acqua
Aceto
Detersivo per i piatti
Un pennello da barba


I passaggi

Immagine

Primo passaggio. Si inizia lavando il pennello sotto l’acqua corrente per circa un minuto. Una volta che il pennello è veramente bagnato, mettete una goccia di detersivo per piatti nel palmo della vostra mano per schiumare e pulire interamente il pennello da barba


Immagine

Secondo passaggio. Lasciare il pennello da barba in ammollo in acqua pulita per alcuni minuti. Di tanto in tanto, mescolare durante l’ammollo.


Immagine

Terzo passaggio. Sciacquare il pennello da barba ancora sotto l'acqua corrente per eliminare tutto il sapone. Cambiare l'acqua nel bicchiere con acqua pulita e aggiungere un po’ di aceto (circa 1 parte di aceto per 1 parte di acqua). Anche in questo caso, lasciare il pennello da barba in ammollo per qualche minuto. Di tanto in tanto, mescolare durante l’ammollo.

Nota: alcuni ritengono che una miscela 1:1 di aceto e acqua sia troppo forte, e preferiscono qualcosa come 1:8 o 1:16. Più forte è il mix, minore è la durata dell'immersione. Per altri bisognerebbe lasciar perdere l'aceto o sostituirlo con un po' di borace sciolto in acqua. Se si utilizza l'aceto sciacquare accuratamente il pennello per rimuovere eventuali residui. È anche possibile iniziare il processo con questo passo, e quindi utilizzare acqua e sapone come sopra per rimuovere eventuali residui di aceto.

Quarto passaggio. Tutto ciò che rimane da fare ora è un terzo ed ultimo risciacquo sotto il rubinetto prima di asciugare il pennello da barba e lasciarlo all’aria.
Questa procedura deve essere eseguita se si forma un anello bianco o del sapone si deposita di nuovo o semplicemente se volete pulire ancora il pennello.


Fin qui l’articolo. Molti suggeriscono, e personalmente ho sperimentato positivamente questa soluzione, di completare il quarto passaggio con un lavaggio con uno shampoo neutro prima dell’ultimo risciacquo. In questo modo si elimina del tutto qualsiasi odore residuo dell’aceto e si ammorbidiscono ulteriormente i peli del pennello.

_____________________________________________
Pubblicato il 4 settembre 2012 su ilrasoio.forumup.it
Ultima modifica di ares56 il 16/01/2016, 0:00, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Immagini ripristinate mediante la Gallery del Forum
"Sono proprio le soluzioni più semplici quelle a cui di solito non si dà importanza e che, in genere, finiscono con l'essere trascurate".
(Sir Arthur Conan Doyle: Il segno dei quattro)
Avatar utente
ares56
 
Messaggi: 12608
Images: 2081
Iscritto il: 10/05/2013, 15:11
Località: Napoli

Re: TUTORIAL - Pulizia del pennello

Messaggioda Absn » 19/05/2013, 19:27

Nei due tutorial c'è una discrepanza notevole per quanto riguarda la soluzione di aceto: in quello di raffaele si parla di una proporzione aceto/acqua di 1 a 10, mentre in quello riportato da ares la proporzione è di 1 a 1. Quale sarà meglio utilizzare?
Alessandro
Absn
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 11/05/2013, 6:56

Re: TUTORIAL - Pulizia del pennello

Messaggioda RaffaeleD » 19/05/2013, 20:45

Non esiste una verità assoluta sulla giusta composizione di questa soluzione. Dipende dallo stato del pennello oggetto del lavaggio. Se si tratta di un restauro "difficile" in cui i segni del calcare sono molto evidenti, userei percentuali alte di aceto; per una manutenzione periodica mi terrei basso o addirittura salterei questa fase.
Tutto è relativo allo stato di conservazione/uso del pennello tenendo sempre presente che l'aceto è molto aggressivo non solo sul calcare ma anche sulle setole ;) .

Saluti
Raffaele
My tastes are simple: I am easily satisfied with the best (Sir Wiston Chirchill)
Avatar utente
RaffaeleD
 
Messaggi: 472
Images: 66
Iscritto il: 18/05/2013, 11:21
Località: Torino

Re: TUTORIAL - Pulizia del pennello

Messaggioda Absn » 19/05/2013, 20:53

Grazie Raffaele, avevo posto la domanda proprio per via dell'aggressività dell'aceto nei confronti di tanti materiali.
Alessandro
Absn
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 11/05/2013, 6:56

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda Mik2991 » 20/05/2013, 21:21

Provato oggi, e devo dire davvero ottimo metodo. Uso l'omega 48, ed è venuto davvero bene. Per chi non lo avesse ancora provato e ha paura del forte odire dell'aceto dico che sul pennello si sente appena, ma nulla di esagerato.

poi volevo fare una domanda, ma questo metodo andrebbe bene anche per pulire un rasoio di sicurezza?
Mik2991
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 19/05/2013, 22:02
Località: Salerno

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda RaffaeleD » 21/05/2013, 9:08

Mik2991 ha scritto:[...] poi volevo fare una domanda, ma questo metodo andrebbe bene anche per pulire un rasoio di sicurezza?


Qui l'ottimo tutorial di Mino ;)

Saluti
Raffaele
My tastes are simple: I am easily satisfied with the best (Sir Wiston Chirchill)
Avatar utente
RaffaeleD
 
Messaggi: 472
Images: 66
Iscritto il: 18/05/2013, 11:21
Località: Torino

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda bel_riose » 22/05/2013, 17:06

Io, su indicazione di Joska, Gran Visir della Disinfezione, i miei vintage li metto a bagno nell'acqua ossigenata per 15-30 minuti, avendo cura che penetri bene tra le setole.

Questo dovrebbe eliminare gran parte dei (reconditi, secondo me) rischi.

Avevo paura che l'acqua ossigenata in qualche modo schiarisse il colore del pelo di tasso, ma a occhio non mi sembra che sia successo.
E' il mano libera di tuo bisnonno. Questo è il rasoio dei Very Uominy, non è goffo o erratico come un multilama. E' elegante invece, per tempi più civilizzati. (il barbiere di Obi-Wan Kenobi)
Avatar utente
bel_riose
 
Messaggi: 502
Images: 230
Iscritto il: 26/09/2011, 13:51
Località: Torino, Italia

Re: è arrivato il postino!

Messaggioda AlfredoT » 19/06/2013, 2:10

paciccio ha scritto:tra l'altro nel "barber pole" c'erano dentro anche le istruzioni :)

1315


E' ovviamente giusto lavare il pennello dopo l'insaponata, però... nei saponi da barba non ci sono alcali? Dopo la rasatura è necessario acidificare la pelle, con allume, etc, no?
Perchè "acidi"? :?
God shave the Queen!
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 5822
Images: 549
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda Brenno » 11/08/2013, 21:34

Mio Dio, quanta schifezza è uscita dal mio Omega 48...grazie!
Avatar utente
Brenno
 
Messaggi: 42
Images: 6
Iscritto il: 24/07/2013, 21:37
Località: Brescia

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda ElBarberoMc » 10/01/2014, 23:14

Io uso solo uno shampoo neutro senza utilizzare detersivi troppo aggressivi, che credo troppo bene non facciano al pelo.Poi pian piano con lo spazzolino a togliere i residui bianchi nei pressi del nodo.Finora nessun problema.
ElBarberoMc
 
Messaggi: 208
Iscritto il: 19/05/2013, 23:34
Località: Macerata

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda Gunnari » 09/03/2014, 21:27

Questa mattina ho trovato questo pennellino da viaggio in setola, non mi pare che sia mai stato usato. Il pennello puzza di magazzino, vorrei dargli una rubusta disinfezione-lavata: ho appena letto dell'immersione in acqua ossigeneta, poi userei il detersivo per piatti ed infine l'aceto. Voi che ne pensate? avete qualche consiglio da darmi?
Ecco il pennello in questione :-)

11514
.... a tarda sera io e il mio illustre cugino De Andrade eravamo gli ultimi cittadini liberi di questa famosa città civile perché avevamo un cannone nel cortile....
Avatar utente
Gunnari
 
Messaggi: 1431
Images: 310
Iscritto il: 28/10/2013, 21:29
Località: Cagliari

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda Tagliapietre » 17/04/2014, 15:30

Ciao a tutti.
Secondo voi lasciare a mollo il pennello in un bicchiere con acqua + shampoo e/o balsamo è una buona soluzione? Io trovo che probabilmente non sia una cosa utile per disinfettare, ma per dare morbidezza e profumo (soprattutto quando il pennello è nuovo, e chi ha un omega 48 sa di cosa parlo) penso che funzioni bene.
Vorrei chiedere però un'altra cosa: durante questo processo di pulizia uso l'acqua della bottiglia, perché quella del rubinetto a Parma, città dove studio, è mooooolto ricca di calcare. Secondo voi faccio bene o sono esagerato?
Avatar utente
Tagliapietre
 
Messaggi: 17
Images: 4
Iscritto il: 23/03/2014, 20:53
Località: Carrara e Parma

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda ares56 » 17/04/2014, 15:43

Tagliapietre ha scritto:Secondo voi lasciare a mollo il pennello in un bicchiere con acqua + shampoo e/o balsamo è una buona soluzione?

Sì, ed è la procedura descritta nel Tutorial.

Io trovo che probabilmente non sia una cosa utile per disinfettare, ma per dare morbidezza e profumo (soprattutto quando il pennello è nuovo, e chi ha un omega 48 sa di cosa parlo) penso che funzioni bene.

Esatto ;)

...durante questo processo di pulizia uso l'acqua della bottiglia, perché quella del rubinetto a Parma, città dove studio, è mooooolto ricca di calcare. Secondo voi faccio bene o sono esagerato?

Secondo me è inutile, perchè nel quotidiano usi l'acqua corrente; l'unica accortenza per evitare o almeno ridurre i depositi di calcare (oltre alla pulizia periodica) è di dare un'asciugatura al pennello passandolo delicatamente su un asciugamano morbido, in modo da eliminare l'eccesso di acqua.
"Sono proprio le soluzioni più semplici quelle a cui di solito non si dà importanza e che, in genere, finiscono con l'essere trascurate".
(Sir Arthur Conan Doyle: Il segno dei quattro)
Avatar utente
ares56
 
Messaggi: 12608
Images: 2081
Iscritto il: 10/05/2013, 15:11
Località: Napoli

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda AlfredoT » 17/04/2014, 17:58

In effetti, il Borax (o un valido sostituto) è facilmente reperibile in farmacia sotto forma di acido borico, sia cristallino (a circa 60 cent/busta), sia in soluzione.

Il borato di sodio è un sale tra un alcali forte (a base di sodio) ed un acido debole (borico) quindi a pH piuttosto basso, verso l'alcalino.
In un ambiente basico ci sono ragionevoli probabilità che non si possa rimuovere le tracce di calcare, eliminabili solo in ambiente acido.

Inoltre, questa procedura ovvia anche l'afrore lasciato dall'aceto che, per quanto diluito, un odore lo lascia.
Se non si è disturbati da una saponata all'agro :mrgreen: non ci sono controindicazioni.

Inoltre l'acido borico è un acido debole che difficilmente creerà problemi, anche ai manici ed ai collanti.

Vorrei aggiungere che, personalmente, risciacquare con l'acqua proveniente dal medesimo rubinetto che ci ha erogato il calcare... :?

Un risciacquo in acqua demi possibilmente tiepida/calda (al fine di facilitare la solubilizzazione dei sali che si sono formati durante la pulizia), lo vedrei più consono!
God shave the Queen!
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 5822
Images: 549
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda Mik2991 » 28/07/2014, 14:05

Rileggendo ora il tutorial mi chiedevo se al posto del detersivo per piatti non fosse meglio usare lo shampoo
Mik2991
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 19/05/2013, 22:02
Località: Salerno

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda ares56 » 28/07/2014, 14:14

Lo shampoo va benissimo per la manutenzione periodica di pennelli senza evidenti depositi di calcare e residui di sapone, altrimenti è preferibile l'azione più energica di un detersivo per i piatti.
"Sono proprio le soluzioni più semplici quelle a cui di solito non si dà importanza e che, in genere, finiscono con l'essere trascurate".
(Sir Arthur Conan Doyle: Il segno dei quattro)
Avatar utente
ares56
 
Messaggi: 12608
Images: 2081
Iscritto il: 10/05/2013, 15:11
Località: Napoli

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda Mik2991 » 28/07/2014, 14:55

Capisco, grazie mille!!
Mik2991
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 19/05/2013, 22:02
Località: Salerno

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda AlfredoT » 28/07/2014, 15:17

Lo shampoo è senz'altro meno aggressivo del detersivo a mano per piatti.
E, in effetti, un pennello, se fosse così vunscio da avere bisogno di uno sgrassante come quello per i piatti... :roll:
Però, spesso, gli shampoo puzzano di cose strane...
Certo che poche gocce di deterpiatti possono andare bene per abbassare la tensione superficiale e favorire la bagnatura, ma lo stesso è valido per lo shampoo che è anche più delicato.


Calcare
I peli del pennello , per loro natura tendono ad assorbire acqua e, se l'acqua è dura si ciucciano anche il calcare.

Io avevo sostenuto che la raccomandazione di Frank Shaving di pucciare il pennello nell'acido borico fosse ottimale.

Però... è un acido molto debole e quindi non danneggia il pelo, ma... solubilizza il carbonato?
Qualcuno ha idea di che cosa potrebbe succedere al pelo se immerso in acido citrico?
God shave the Queen!
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 5822
Images: 549
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda Mik2991 » 28/07/2014, 15:39

Ho appena finito di pulirlo. Non presentava molti residui di calcare all'alteza del nodo, giusto un pò. Ho usato lo shampoo al posto del detersivo pulendolo farie volte son lo spazzolino infine l'ho immerso nella soluzione aceto acqua nella proporzione di 1-10. per circa un paio di minuti. L'ho asciugato molto molto bene e risultato perfetto, morbidissimo.
Mik2991
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 19/05/2013, 22:02
Località: Salerno

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda Mostho » 12/01/2015, 17:39

Io ogni tanto, diciamo un paio di volte al mese, lo sciaquo per un paio d'ore in un bicchiere con acqua acidulata.
Acidulata con Aceto bianco o Acido Citrico.
L'acidulazione serve sia per il calcare che per le fibre, ne richiude e ne riassesta le squame di cui sono composti i peli.
Pero la soluzione acida puo disciogliere i residui saponosi (che sono basici) lasciandolo leggermente unto (acidi grassi).
Quindi, in un bicchiere d'acqua un zicchete di detersivo eco per piatti seguito tutto da una bella risciaquata... et voila!

Non uso balsamo, al massimo un altra sciaquata acida.

i miei 2c
Avatar utente
Mostho
 
Messaggi: 1692
Images: 188
Iscritto il: 07/01/2015, 11:29
Località: Attualmente Nord Salento

Re: TUTORIAL - Pulizia del pennello

Messaggioda wolverine » 01/02/2015, 13:16

ares56 ha scritto:...Voglio proporre, nella traduzione in italiano, un breve articolo scritto da Luc su Badger & Blades in cui viene descritta in quattro semplici passaggi la procedura per ridare nuova vita a pennelli...
Pubblicato il 4 settembre 2012 su ilrasoio.forumup.it


21620

Ho usato la procedura descritta da ares56 per pulire il mio pennello Omega 49 che uso da 15 anni, è un pò invecchiato e "dolorante"ma fa il suo dovere come un "giovanotto". Il risultato sembra davvero buono, le setole sembrano più morbide penso che funzioni alla grande. ;)
wolverine
 
Messaggi: 155
Images: 29
Iscritto il: 07/01/2015, 14:53
Località: Agrigento

Re: [TUTORIAL] - Pulizia del pennello

Messaggioda Resolza » 05/04/2015, 21:00

Oggi ho pulito per la prima volta il mio fido Omega 48.
Da premettere che ne faccio uso quotidiano da una quindicina di anni e dopo ogni barba lo sciacquo con acqua calda e leggera asciugatura.
Stamane l'ho messo a bagno per un'oretta in un bicchiere di aceto di vino bianco miscelato con un po' di acqua. Dopo la imbibitura il liquido ha presentato un po' di particelle in sospensione ma niente di che, mi aspettavo una maggiore torbidezza.
Dopo il lavaggio con shampoo e balsamo, ho asciugato il pennello con un panno. E qui il dubbio: i peli interni presentavano sostanze chiare attaccate in particolare alla base come fossero piccoli pidocchi. Morale, il pennello avrà bisogno di ulteriore pulizia? Con cosa?
Consiglisono bene accetti.
Avatar utente
Resolza
 
Messaggi: 22
Images: 2
Iscritto il: 20/02/2015, 20:32
Località: Cagliari
Prossimo

Torna a Pennelli

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti