Zenith

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: Zenith

Sostienici

Sponsor
 

Re: Zenith

Messaggioda ktulukai » 23/02/2019, 15:41

Ho l'abitudine di immergere il pennello sempre oltre il nodo. Ho altri pennelli con la ghiera metallica (omega, semogue soc, semogue 1800) che utilizzo da due anni, sempre immersi oltre la ghiera in acqua tiepida e non hi mai riscontrato una degradazione o perdita di lucidatura.

Mi dispiace dirlo ma la finitura della ghiera Zenith in mio possesso è di qualità molto scadente, i pennelli sono fatti per stare a contatto con acqua e sapone, avrei lasciato anche stare se il pennello fosse stato economico ma mi piange il cuore vedere l'estetica rovinata per questo inconvenience.

Sì certo in serata contatterò il pennellificio Pandolfo via mail.

Bellissima invece l'ossidazione naturale del manico in rame.
Avatar utente
ktulukai
 
Messaggi: 928
Images: 86
Iscritto il: 30/01/2018, 20:12
Località: Napoli

Re: Zenith

Messaggioda Lino » 23/02/2019, 16:02

Ti consiglierei di non immergere il pennello in modo tale che l'acqua arrivi più in alto del nodo perchè, con certi manici, potresti avere delle pessime sorprese.
"Il parere della maggioranza non può essere, per definizione, che l'espressione dell'incompetenza"
( R. Guénon, Il regno della quantità e i segni dei tempi )
Avatar utente
Lino
 
Messaggi: 2959
Images: 4
Iscritto il: 01/05/2015, 16:40
Località: Roma

Re: Zenith

Messaggioda ktulukai » 23/02/2019, 16:41

Si certo ma infatti manici in legno non li immergo. Intendevo comunque pochi millimetri sopra il nodo e solo manici in resina, plastica o metalli non soggetti a corrosione.
Avatar utente
ktulukai
 
Messaggi: 928
Images: 86
Iscritto il: 30/01/2018, 20:12
Località: Napoli

Re: Zenith

Messaggioda ares56 » 23/02/2019, 19:48

ktulukai ha scritto:Si certo ma infatti manici in legno non li immergo. ...

In realtà i problemi possono riguardare i manici in plastica o resina...in alcuni casi si spaccano all'attaccatura per espansione del nodo.
"Sono proprio le soluzioni più semplici quelle a cui di solito non si dà importanza e che, in genere, finiscono con l'essere trascurate".
(Sir Arthur Conan Doyle: Il segno dei quattro)
Avatar utente
ares56
Miglior foto di Aprile
Miglior foto di Aprile
 
Messaggi: 15295
Images: 2803
Iscritto il: 10/05/2013, 15:11
Località: Napoli

Re: Zenith

Messaggioda Lino » 23/02/2019, 19:51

Come forse ricorderai, Mario, mi successe proprio con un FS Silvertip da 30 mm .... :mrgreen:
"Il parere della maggioranza non può essere, per definizione, che l'espressione dell'incompetenza"
( R. Guénon, Il regno della quantità e i segni dei tempi )
Avatar utente
Lino
 
Messaggi: 2959
Images: 4
Iscritto il: 01/05/2015, 16:40
Località: Roma

Re: Zenith

Messaggioda ischiapp » 23/02/2019, 19:57

ares56 ha scritto:... in alcuni casi si spaccano all'attaccatura per espansione del nodo.
Infatti non è un argomento di Zenith, ma generale alla manutenzione di tutti i pennelli.

Personalmente non credo che bagnare solo il ciuffo protegga da un (raro) errore di produzione.
In fondo, le fibre naturali godono di capillarità.
Ed un manico debole si romperà, indipendentemente dall'attenzione ricevuta.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
 
Messaggi: 17525
Images: 2545
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Zenith

Messaggioda esatch » 23/02/2019, 23:28

Sono possessore da qualche giorno di uno Zenith sintetico TS 507BC.

Lo trovo un po' pungente e poco "apribile", rispetto ad altre fibre che ho (come mew brown, tuxedo e compagnia), però mi sembra anche che faccia una tonnellata di schiuma.
Qualcuno pensa lo stesso?
;)
esatch
 
Messaggi: 302
Iscritto il: 25/10/2014, 22:05
Località: Rovigo

Re: Zenith

Messaggioda Lino » 24/02/2019, 18:05

ischiapp ha scritto:Personalmente non credo che bagnare solo il ciuffo protegga da un (raro) errore di produzione


Infatti si tratta di una "best practice" relativa all'utilizzo di qualunque pennello, come quella secondo cui il tasso va lasciato a bagno prima di utilizzarlo, soprattutto se non lo si usa da un pò.

Fare il rodaggio con cautela ad un'auto nuova o cambiargli l'olio motore agli intervalli previsti dal costruttore, non garantisce che non fonderai comunque il motore ma lo facciamo tutti e poi incrociamo le dita ! :D
"Il parere della maggioranza non può essere, per definizione, che l'espressione dell'incompetenza"
( R. Guénon, Il regno della quantità e i segni dei tempi )
Avatar utente
Lino
 
Messaggi: 2959
Images: 4
Iscritto il: 01/05/2015, 16:40
Località: Roma

Re: Zenith

Messaggioda ischiapp » 24/02/2019, 18:42

Esatto.

Anche se non c'entra con il dettaglio in analisi:
1. bagnare solo il ciuffo produce meno rotture del manico?
2. oppure è uguale, rispetto alla più comoda e frequente immersione totale?
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
 
Messaggi: 17525
Images: 2545
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Zenith

Messaggioda Lino » 24/02/2019, 20:30

Secondo me, e sottolineo secondo me:

1. si, perchè la rottura del manico si può determinare per l'assorbimento dell'acqua da parte delle setole naturali e, naturalmente, l'assorbimento dell'acqua sarà superiore se tutto il ciuffo è immerso, rispetto alla situazione nella quale il pelo dell'acqua si 'ferma' circa un centimetro prima dell'inizio del ciuffo;

2. ovviamente no, per quello che ho detto sopra.

Pier, l'ho imparato a mie spese ! :mrgreen:
"Il parere della maggioranza non può essere, per definizione, che l'espressione dell'incompetenza"
( R. Guénon, Il regno della quantità e i segni dei tempi )
Avatar utente
Lino
 
Messaggi: 2959
Images: 4
Iscritto il: 01/05/2015, 16:40
Località: Roma

Re: Zenith

Messaggioda Bald77 » 27/02/2019, 16:51

Ciao a tutti,

A breve sarò a Palermo e vorrei fare visita alla sede Pandolfo per acquistare un pennello. Da quanto letto mi intrigherebbe molto il pelo di cavallo extra soft, magari con un manico in resina. Qualcuno può raccontarmi le sue esperienze elencandone pregi e difetti. Lo utilizzerei con paste e creme con montaggio prevalentemente in ciotola

Grazie in anticipo
Paolo
Bald77
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 07/03/2018, 1:16
Località: Milano

Re: Zenith

Messaggioda ktulukai » 27/02/2019, 20:27

Ma di solito quelli del pennellificio Pandolfo rispondono alle mail? Sono 4 giorni che li ho contattati per quel problema alla ghiera del pennello ma per adesso non ho ricevuto alcuna risposta.
Avatar utente
ktulukai
 
Messaggi: 928
Images: 86
Iscritto il: 30/01/2018, 20:12
Località: Napoli

Re: Zenith

Messaggioda Darkover » 27/02/2019, 23:45

Bald77 ha scritto:Da quanto letto mi intrigherebbe molto il pelo di cavallo extra soft, magari con un manico in resina. Qualcuno può raccontarmi le sue esperienze elencandone pregi e difetti. Lo utilizzerei con paste e creme con montaggio prevalentemente in ciotola


Ho un 506 con manico in ulivo in cavallo extra soft da circa una ventina di giorni e l'ho utilizzato 6-7 volte nell'ultimo periodo. Posso confermare che si tratta di un pennello soft, che si apre bene in faccia e che monta la schiuma velocemente ed in maniera efficiente. Secondo me manca un pochino di backbone e personalmente ho trovato qualche leggera difficoltà a caricare il pennello dalla ciotola rispetto agli altri pennelli in mio possesso. Per questo motivo lo reputo adatto all'utilizzo con creme ma non con saponi duri o medi.
Forse il modello in cavallo (non extra soft) mi avrebbe soddisfatto di più dal punto di vista del backbone, ma ho avuto paura che le punte fossero troppo pungenti (forse si tratta di una mia convinzione errata).
Ad ogni modo lo reputo un pennello valido e sicuramente dall'utilizzo godibile.
Darkover
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 31/08/2017, 1:13
Località: Montesilvano (PE)

Re: Zenith

Messaggioda Selous » 28/02/2019, 1:39

esatch ha scritto:Sono possessore da qualche giorno di uno Zenith sintetico TS 507BC.
Lo trovo un po' pungente e poco "apribile", rispetto ad altre fibre che ho (come mew brown, tuxedo e compagnia), però mi sembra anche che faccia una tonnellata di schiuma.
Qualcuno pensa lo stesso?
;)


Io ho un TS Syntetic con altro manico. Usato due volte e poi rimesso definitivamente nella scatola. I sintetici Zenit NON fanno per me. O io per loro. Amen.
Ammetto che non sono un grande amante dei sintetici, ma in viaggio o quando ho molta fretta li uso... O, meglio, LO uso, il Sagrada Familia, pure farlocco, ma sempre il meno peggio che ho... Tutti gli altri (una decina, tra cui molti Omega) sono ormai per me inutilizzabili.
Il tasso va benissimo ed il maiale, se si ha il tempo di lasciarlo MOLTO in acqua, va il suo (s)porco lavoro... E costa poco. Certo, bisogna lasciarlo a mollo 24 ore... Gli Zenith sono ottimi, ma perdono molte setole... per questo li consiglio con manici economici, sono "da uso".
Memento Radere Semper!
Avatar utente
Selous
 
Messaggi: 576
Images: 18
Iscritto il: 24/02/2016, 23:07

Re: Zenith

Messaggioda Selous » 28/02/2019, 1:50

ktulukai ha scritto:Bellissima invece l'ossidazione naturale del manico in rame.

De gustibus... A me è capitata la medesima cosa con l'alluminio e non l'ho presa tanto bene... Gran manico, il 506 in alluminio sembra vuoto da tanto è leggero... Peccato, appunto, per l'invecchiamento superficiale...

Il Best Badger di Zenith richiede molti, MOLTI mesi di utilizzo (e di accidenti tirati al produttore/venditore) per poi diventare un pennello piacevolissimo. Praticamente il "maiale bagnato" dei tassi...

Comunque ha poco senso anche solo paragonare un pennello dello stesso produttore con un altro teoricamente simile. I manici Zenith, all'interno di ogni linea, sono COMUNQUE differenti tra loro. Cambiando materiale (legno, resina, metallo) pur mantenendo lo stesso tasso, cambiano le caratteristiche finali del pennello. Anche una differenza di lunghezza delle setole di pochissimi (circa 2) mm cambia moltissimo li comportamento del pennello...

I pennelli Zenith (ma non solo) vanno VERAMENTE usati per mesi e mesi, tutti i giorni, prima di capirli veramente, prima di "sfondarli" per bene, prima che "fioriscano" veramente... Avere tanti pennelli, cambiarli continuamente, rivenderli dopo poche settimane, è buono per i produttore ed i venditori, ma non per noi utilizzatori... ;)
Memento Radere Semper!
Avatar utente
Selous
 
Messaggi: 576
Images: 18
Iscritto il: 24/02/2016, 23:07

Re: Zenith

Messaggioda ktulukai » 28/02/2019, 3:20

Che io sappia l'alluminio non è soggetto ad ossidazione, forse ti riferisci a graffi e perdita della lucidatura.
Il mio si graffia solo a toccarlo. Comunque quando il pellello mi è arrivato già da nuovo presentava qualche piccolo graffietto.
Manico bello da vedere da almeno un metro di distanza :D perché da vicino dopo mesi di utilizzo diventa uno schifo, mai più alluminio.
Avatar utente
ktulukai
 
Messaggi: 928
Images: 86
Iscritto il: 30/01/2018, 20:12
Località: Napoli

Re: Zenith

Messaggioda ischiapp » 28/02/2019, 9:12

@ktulukai
Oltre ad essere diversa la composizione, di conseguenza lo è anche la resa alla anodizzazione.
La prossima volta, chiedi prima.

Una lega di alluminio come la 7075 è assolutamente resistente!!
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
 
Messaggi: 17525
Images: 2545
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Zenith

Messaggioda Bob65 » 28/02/2019, 11:08

Mi piace, quando posso, sostenere le piccole realta' artigiane italiane.
Fatip fa rasoi particolari che si discostano dalla massa ad un prezzo decente.
Praticamente ognuno di noi ha avuto in mano un pennello Omega.
Pero' questi Zenith non riescono a convincermi in pieno.
Peccato.
Avatar utente
Bob65
 
Messaggi: 1329
Images: 42
Iscritto il: 20/09/2018, 12:32
Località: Ancona

Re: Zenith

Messaggioda ischiapp » 28/02/2019, 11:38

Li conosco poco.
Setola e Finest sono buoni, e piacevolmente dolci.
I manici hanno belle forme.
Legni e resine di qualità.
Come anche la cura dei dettagli.
Ed hanno di solito un prezzo interessante.

Avessero anche un buon marketing ...
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
 
Messaggi: 17525
Images: 2545
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Zenith

Messaggioda Bob65 » 28/02/2019, 11:43

Concordo sulla bellezza dei manici, mentre sulla qualita' deivari ciuffi non posso esprimermi.
Sulla cura dei dettagli ci sarebbe da fare dei distinguo, visto quello che si legge ....
Marketing? Che marketing?
Avatar utente
Bob65
 
Messaggi: 1329
Images: 42
Iscritto il: 20/09/2018, 12:32
Località: Ancona

Re: Zenith

Messaggioda esatch » 28/02/2019, 12:01

Io posso dire che, da parte, a livello di prestazioni, amo il loro dark synth, soffice e bello schiumoso.
Il TS synth, invece, come ho già detto, va bene ma è un pochino pungente...mi ricorda l'hi-brush di omega, che comunque ho e mi piace...alla fine cerco di trovare il positivo un po' in tutto mi sa... :lol:
esatch
 
Messaggi: 302
Iscritto il: 25/10/2014, 22:05
Località: Rovigo

Re: Zenith

Messaggioda Bald77 » 28/02/2019, 13:25

Grazie Darkover
Magari sul posto li proverò entrambi
Ti aggiornerò ;)
Bald77
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 07/03/2018, 1:16
Località: Milano

Re: Zenith

Messaggioda Lino » 28/02/2019, 13:28

ktulukai ha scritto:Ma di solito quelli del pennellificio Pandolfo rispondono alle mail? Sono 4 giorni che li ho contattati per quel problema alla ghiera del pennello ma per adesso non ho ricevuto alcuna risposta.


Di solito sono molto rapidi a rispondere, anche nella stessa giornata. Forse è il caso che telefoni.
"Il parere della maggioranza non può essere, per definizione, che l'espressione dell'incompetenza"
( R. Guénon, Il regno della quantità e i segni dei tempi )
Avatar utente
Lino
 
Messaggi: 2959
Images: 4
Iscritto il: 01/05/2015, 16:40
Località: Roma

Re: Zenith

Messaggioda ktulukai » 13/03/2019, 17:54

Dopo circa 10 giorni e lo scambio di qualche mail ho spedito il pennello con la ghiera ossidata al pennellificio, hanno appurato che la ghiera ha avuto un deterioramento anomalo, proprio oggi è partito da Palermo un nuovo pennello ma questa volta senza ghiera come da mia richiesta.

Attendo che mi arrivi il pennello sostitutivo ma direi che sono stati efficienti e professionali.
Avatar utente
ktulukai
 
Messaggi: 928
Images: 86
Iscritto il: 30/01/2018, 20:12
Località: Napoli

Re: Zenith

Messaggioda Lino » 13/03/2019, 23:01

Sulla loro professionalità e sulla qualità dei loro pennelli, secondo me, non si possono avere dubbi.

Quando decideranno di dotarsi di un sito degno di questo nome e di un e-commerce come decine di altri loro concorrenti, sono certo che venderanno moltissimo: perchè i loro pennelli sono molto buoni e sono venduti ad un prezzo concorrenziale.
"Il parere della maggioranza non può essere, per definizione, che l'espressione dell'incompetenza"
( R. Guénon, Il regno della quantità e i segni dei tempi )
Avatar utente
Lino
 
Messaggi: 2959
Images: 4
Iscritto il: 01/05/2015, 16:40
Località: Roma
PrecedenteProssimo

Torna a Pennelli

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti