L'importanza del passaggio su coramella

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Avatar utente
paciccio
Messaggi: 6016
Iscritto il: 31/03/2010, 21:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza
Contatta:

Re: L'importanza del passaggio su coramella

Messaggio da paciccio »

il metodo che suggerisce altus, ti obbliga a prestare l'attenzione necessaria per fare un buon lavoro
quindi è sempre molto valido ;)
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«Per capire le pietre ci vuole pazienza e perseveranza» Ura «non sono le pietre che affilano e fanno magie, bensì chi le usa con scrupolo ed esperienza» Lemmy
My SOTD on Instagram
Avatar utente
BMWTank
Messaggi: 324
Iscritto il: 27/01/2015, 15:58
Località: Livorno

Re: L'importanza del passaggio su coramella

Messaggio da BMWTank »

Grazie Paciccio.
Si in effetti già mi vedo imbranato a cercar di fare quel movimento, anche perché quando faccio la X il movimento è inverso.
Trovo anche qualche difficoltà nel maneggiarlo sto rasoio, il profilo va ad assottigliarsi molto dalla punta al pivot e il tang risulta molto fine. Devo prenderci la mano anche proprio nel girarlo sulla coramella.
Stesso in fase di rasatura, l'impugnatura è differente da quella solita.

Ma in pratica il movimento che dice altus è una X al contrario(o almeno al contrario rispetto a come viene naturale a me fare)?

Ciao
B
Avatar utente
Luca142857
Messaggi: 4435
Iscritto il: 10/05/2013, 14:14
Località: Nordest Emilia.

Re: L'importanza del passaggio su coramella

Messaggio da Luca142857 »

Nel passare una lama dal filo e dorso curvo, su una coramella rigida in cuoio larga 4 cm montata su telaio vintage, il movimento punta-tallone consigliato da Altus risulta nella pratica il più semplice ed efficace per fare un passaggio senza far perdere il contatto a nessuna porzione del filo. Non che avessi dei dubbi ... :D
“La rasatura è una severa maestra.” Heinlein142857.
Avatar utente
PDOR
Messaggi: 2
Iscritto il: 22/12/2018, 5:08
Località: bologna

Re: L'importanza del passaggio su coramella

Messaggio da PDOR »

a chi possa interessare, se si vuole "nutrire" la pelle ripristinando gli oli naturali, ma non chiudendo i pori della pelle, il mio consiglio è quello di usare prodotti specifici tipo quelli usati per le scarpe o stivali, il Bick4 che è di facile reperibilità funziona alla grandissima. Uso il Bick4 da una ventina d'anni per tutti i miei stivali quando necessitano di pulizia profonda, dopo averli lavati con sapone da sella per liberare i pori occlusi da lucidi e da polvere...
L’arte suprema della guerra è quella di sottomettere il nemico senza combattere...
Rispondi

Torna a “Coramella & Paste”