Belga Blu - BBW

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: Belga blu

Sostienici

Sponsor
 

Re: Belga blu

Messaggioda Bushdoctor » 23/09/2018, 12:26

Il perchè non bisogna usare l'olio con le pietre naturali è stato più volte scritto, lo ripeto comunque per chi si fosse distratto.
L'utilizzo dell'olio fa si che, malgrado all'inizio la pietra lavori normalmente,s'impasti con i residui dell'affilatura creando una sorta di film che si deposita sulla superficie, rendendola di fatto inefficace. Non dimenticando che molte pietre assorbono l'olio, condannandone in maniera irreversibile il futuro utilizzo.
Si consiglia sempre di utilizzare l'acqua perchè con essa non si verifica questo spiacevole fenomeno, difatti i residui vengono eliminati perlopiù tramite risciacquo, in casi estremi, si ricorre alla lappatura.
On the stone again
Chi usa la belga blu a olio verrà bannato!
Avatar utente
Bushdoctor
 
Messaggi: 2981
Images: 455
Iscritto il: 05/05/2012, 14:42
Località: Imperia

Re: Belga blu

Messaggioda Barbablu » 23/09/2018, 13:18

Bushdoctor ha scritto:L'utilizzo dell'olio fa si che, malgrado all'inizio la pietra lavori normalmente,s'impasti con i residui dell'affilatura creando una sorta di film che si deposita sulla superficie, rendendola di fatto inefficace.

Premesso che non ho mai usato BBW, e nemmeno Arkansas translucida (altra tipicamente usata ad olio di cui ho goduto un rasoio così rifinito da altri) chiedo:
Se pulisco ben bene ogni volta la pietra di tutte le morchie dopo ogni utilizzo, magari anche passatina una tantum di pulizia con una carta 1200 non è che rimane invece sempre efficace ?
Barbablu
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 1886
Images: 200
Iscritto il: 13/09/2015, 16:04
Località: Venezia-Mestre (VE)

Re: Belga blu

Messaggioda Aldebaran » 23/09/2018, 14:04

Buongiorno,

a me pare non vi sia alcun senso, data la disponibilità di pietre ormai in commercio, passare il tempo a lappare una pietra in continuazione ( consumandola eccessivamente se va bene, rovinandola se va male ) per volerla utilizzare necessariamente ad olio. Una pietra utilizzata ad olio si intasa facilmente e richiede quindi poi più cura. Inoltre, se non per l'esperienza di un singolo utente a cui credo sulla fiducia ma non su prove apportate, vorrei sapere dove è mai stato scritto che la belga blu usata ad olio vale come pietra da finitura e, ammesso e non concesso che lo sia, perché non usare altri tipi di pietre da finitura, come vanno usate, ovvero ad acqua?

Grazie,

Andrea
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5735
Images: 5682
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: Belga blu

Messaggioda Aldebaran » 23/09/2018, 14:24

Buongiorno a Tutti,

quando si desidera affrontare certi argomenti bisogna tener presente la Statistica e l'Entropia.

Per quanto concerne la rasatura con rasoi a mano libera autentici e tematiche connesse ( affilatura, lo scoramellare, ecc.) vi sono due cose da tenere in considerazione. Ciò che è oggettivo, e ciò che può essere definito soggettivo. E' oggettivo il fatto che acciai bassolegati ma anche " semplici " altolegati inox tendono a soffrire in presenza di acqua, vapore, umidità, condizioni di acidità - basicità ( causa prodotti utilizzati per radersi ), specialmente se sottoposti anche ad attrito su un corpo di una certa durezza e conformazione ( pietra ); motivo per cui l'affilatura del rasoio deve essere compiuta nella maniera più sicura possibile, abbassando le probabilità di rovinare lama, e nel modo più veloce possibile, per evitare la stagnazione in acqua ed eccessive abrasioni. Ricordiamoci che il rasoio è uno strumento nato per radere, non per essere affilato per ore, giorni, ecc.

Tutto ciò che è soggettivo rientra invece in quei parametri che valgono solo ed esclusivamente per ciascun singolo individuo e che permettono di determinare, ad ognuno di noi, qual'è il comfort di rasatura.

Ciò vuol dire che, ritenuto oggettivo che un rasoio, per essere affilato da zero, avrà bisogno di due pietre ( una per impostare il filo e l'altra per lucidarlo ), per ottenere un comfort maggiore alcuni preferiscono utilizzare un'altra pietra ancora più fine per migliorare il filo e/o scoramellare su materiali diversi dal cuoi pieno fiore.

Esempio: Ho una 3000 sintetica Kai e una belga gialla, utilizzo, per mia preferenza, una Turingia dopo la Belga Gialla e scoramello su Nappa e poi Porcellino Scamosciato.


Quando però ciò che è soggettivo lo si vuole far diventare oggettivo, bhe, qui bisogna fare dei test seri, non basta l'esperienza di un giorno nel bagno di casa. ( Esempio specifico per rasoi ).

Prova ne è che quando ho redatto, dato che il Medusa è un marchio fautore di brevetti, un " modus operandi " per l'Accademia Scapicchio insieme a Luigi Scapicchio e la sua Commercialista, che descrivesse e autenticasse un " Modello di Utilità " del suo metodo di fare la barba, alcune dinamiche del trattamento non poterono essere inquadrate oggettivamente. In caso contrario il brevetto sarebbe stato nullo.


Scritto questo, durante discussioni del genere, evitiamo che un metodo soggettivo venga consigliato per coloro che vogliono iniziare o vogliano affilarsi un rasoio, punto e basta. Quantomeno si specifichi meglio, è il mio consiglio, che alcune metodologie le si attuano non per avere il rasoio affilato meglio, ma per pura velleità personale ( e non c'è nulla di sbagliato ).

In caso contrario, come è accaduto per ben sei volte, accadono disastri e, di solito, chi suggerisce alcune pratiche di affilatura che solo per lui hanno avuto risultati, non si prende poi la responsabilità di riparare il danno ( ma ci ha pensato sempre il sottoscritto ).

I metodi che consigliamo sono frutto di esperienza. Vengono insegnati tramite un libricino, che ha anche l'Accademia Scapicchio, agli allievi barbieri.
I suddetti allievi, dieci per corso, vengono dotati di un rasoio sfilato. Lo affilano sotto lo sguardo attento mio o di Maestri Barbieri che abbiamo istruito io e Scapicchio. Una volta affilato il rasoio radono il loro modello. Abbiamo istruito cosi quasi 300 persone :!: :!: mai uno che abbia avuto un rasoio non funzionante o che abbia tagliato la faccia ad un modello :!:

Per conoscere la conformazione delle pietre e le loro caratteristiche sono stati approntati studi che convogliano verso studi geologici per ricerche minerarie e petrolifere. E' indispensabile conoscere la Legge di Fick, ben spiegata nel libro di Prigogine " Termodinamica " o nella dispensa redatta anche da me sui Reattori a Fissione. Suggerisco anche la lettura del libro edito Hoepli di Amico, intitolato Petrolio e Gas Naturale in due volumi, suggerirei la lettura dei libri del Geologo Shogo Nagaoka, per cui ringrazio per le preziose informazioni e per un regalo che mi arriverà Mr. Ayago Yoshida del Museo di Hiroshima. Suggerisco la lettura dei testi scritti dal Professor Tichonov e da me girati anche al membro del Forum Kairen. Suggerisco la lettura de " La Miniera Italiana " di cui alcuni volumi completano la mia collezione personale dei libri suddetti e dei volumi della rivista " L'energia Elettrica ".


Bisogna prendere atto, e qui entra in gioco l'entropia, che alcuni metodi soggettivi, che possono andar bene a qualcuno di noi ma non a tutti noi, devono essere però sempre supportati da molta esperienza o maggiore spesa di energia. Caso esemplare, che motivo c'è di comprare una belga blu, date le numerose pietre da finitura presenti in commercio, sintetiche e/o naturali per usarla ad olio in modo che vada ( forse) bene per la finitura, se poi un giorno si intasa e ci toccherà lapparla spesso con il rischio di rovinarla? Il comfort vale questa spesa in termini energetici?Prendere uan belga gialla, una Turingia o altre più accreditate per talune funzioni ed utilizzarle ad acqua non sarebbe meglio?

Grazie e buona domemica a voi e ai vostri cari,

Andrea
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5735
Images: 5682
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: Belga blu

Messaggioda Molix » 23/09/2018, 14:43

Bushdoctor ha scritto:Il perchè non bisogna usare l'olio con le pietre naturali è stato più volte scritto, lo ripeto comunque per chi si fosse distratto.

E' vero. Colpa mia che non ho cercato a sufficienza nel forum. E' stato più volte detto, soprattutto da te.
Però non è mai stato dimostrato, in realtà. Mi spiego meglio: al di fuori di qualsiasi intento polemico, e nel pieno spirito di informazione, condivisione, ed istruzione che questa comunità porta avanti, credo che gli utenti, particolarmente quelli alle prime armi, necessitino di spiegazioni approfondite, se davvero vogliamo parlare di cultura.

Cercando su forum internazionali, ci sono esperienze e spiegazioni che vanno nella direzione diametralmente opposta. Molti utenti utilizzano le pietre belghe ad olio, cito solo un sito autorevole, su tutti, ma ce ne sono davvero tanti:
http://www.coticule.be/the-cafeteria/topic/1194.html
Incidentalmente, in quel thread, emerge anche come le belghe siano addirittura meno porose di una Arkansas translucent, e quindi completamente non affette dall'uso ad olio.

E qui veniamo al secondo punto. Io l'ho usata ad olio mica perché sono uno stregone o un pazzo, ma perché sapendo di avere tra le mani una pietra che non assorbe, cosa mai avrebbe potuto fare l'olio? Alla peggio, nulla. E lo avrei dismesso. Invece, a me (sottolineo, non sono un esempio da seguire, né un'autorità), funziona. E anche molto bene.
Concludo citando un altro thread piuttosto documentale su come le coticule usate ad olio non abbiano alcun problema e funzionino come sempre:
https://www.badgerandblade.com/forum/th ... le.302103/

Sono, invece, d'accordissimo con Bushdoctor su un punto importante, che tutti dovrebbero tenere a mente:
Bushdoctor ha scritto:Non dimenticando che molte pietre assorbono l'olio, condannandone in maniera irreversibile il futuro utilizzo.

Molte. Non tutte.
Molix
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 143
Images: 14
Iscritto il: 12/04/2017, 12:12
Località: Torino

Re: Belga blu

Messaggioda Barbablu » 23/09/2018, 14:47

La mia domanda era solo per un concetto teorico.
La mia pratica di finitura, ma anche affilatura non ha mai previsto olio od altro, solo acqua o slurry.
Tra le pietre che possono essere considerate da finitura ho belga gialla (petite blanche come vena, così mi venne detto all’acquisto), le ardesie: sia la gallese Llynn Mellyllynn , che la 7H, che una Turingia, le giapponesi naturali Nakayama ed Ozuku... Tutte ad acqua o slurry nell’uso, e la mia preferita è la Nakayama.
Sono un ex neofita, non di certo un esperto, meno che meno dare consigli.
Solo vedo come detto da altri,che le vie per arrivare al buon risultato finale possono essere molteplici ed è importante impratichirsi con quella prima di fare voli pindarici.
Quesito: ma perché così tante?
Perché uno raggiunti risultati accettabili (raggiungibili anche con le ardesie) cerca il di più che gli si avvicina.

I granati più grossi della BBW, se ho capito bene le letture, andando ad olio dovrebbero svolgere una azione delicata in finitura in quanto agiscono delicatamente, essendo quelli piccoli ed aguzzi ben pochi. Nello scritto citato nel link non ne ho visto proibizioni ed ho visto che un utente (@mauro2) in proposito ha fatto un rilievo sulla traduzione dall’originale.
Ripeto ancora che non ho ne’ la BBW ne’ pratica di essa, ma cerco di capire il perché tecnico di un timbro “verboten” ed alcuni invece (magari pratica non facile e poco pratica) ne ricavano buoni risultati.
Ultima modifica di Barbablu il 23/09/2018, 14:50, modificato 2 volte in totale.
Barbablu
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 1886
Images: 200
Iscritto il: 13/09/2015, 16:04
Località: Venezia-Mestre (VE)

Re: Belga blu

Messaggioda Molix » 23/09/2018, 14:48

Aldebaran ha scritto:...vorrei sapere dove è mai stato scritto che la belga blu usata ad olio vale come pietra da finitura...

Chiedo scusa, ho inserito link nella mia precedente risposta. Forse non è mai stato detto qui, ma nel resto del mondo si.
La mia colpa, e sto cercando ora di rimediare all'errore, è di essermi documentato anche altrove, forse trascurando un po' questo forum. Chiedo scusa.

Aldebaran ha scritto:...ammesso e non concesso che lo sia, perché non usare altri tipi di pietre da finitura, come vanno usate, ovvero ad acqua?

E perché no? Ci sono ragioni per usarla (costa poco, te la trovi attaccata alla gialla, l'hai ereditata, hai comprato una natural combo ...) e ragioni per non farlo, che io stesso ho citato.
Molix
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 143
Images: 14
Iscritto il: 12/04/2017, 12:12
Località: Torino

Re: Belga blu

Messaggioda Molix » 23/09/2018, 15:36

Ringrazio sentitamente Aldebaran perché ha giustamente richiamato alla differenza tra oggettivo e soggettivo, oltre che al concetto di entropia.
Tutto ciò che non può essere supportato con dati certi, diceva Galileo ancor prima di Lord Kelvin, è da considerarsi, al più, pseudo-scienza, non scienza. Consiglio la lettura di "Lord Kelvin: an account of his scientific life and work", di Andrew Gray, in merito.

Forti di ciò, nel pieno spirito del dibattito scientifico, puntualizzo quindi alcune cose.
Aldebaran ha scritto:...evitiamo che un metodo soggettivo venga consigliato per coloro che vogliono iniziare o vogliano affilarsi un rasoio, punto e basta.

Non l'ho mai fatto. E non lo faccio ora. Ho riportato la mia esperienza, soggettiva. E l'ho fatto temendo di aver fatto la cosa sbagliata, perché non mi tornavano i conti tra la mia esperienza (soggettiva) ed i consigli che ho letto nei post sulla belga blu (sempre soggettivi, per altro).

Aldebaran ha scritto:Quantomeno si specifichi meglio, è il mio consiglio, che alcune metodologie le si attuano non per avere il rasoio affilato meglio, ma per pura velleità personale...

Specifico meglio: utilizzo la finitura bbw ad olio perché a me personalmente esce un filo più piacevole rispetto all'uso di: coticule ad acqua, coticule ad olio, Pierre d'Italie ad acqua o olio, ardesia ad acqua o olio (purtroppo ne ho una di origine ignota) e di Arkansas translucent ad acqua. Ah ... anche l'ardesia è molto poco porosa e la uso tranquillamente ad olio, acqua, slurry, come mi va. Essendo purtroppo solo queste le pietre che ho, altro non posso dire.

Aldebaran ha scritto:I metodi che consigliamo sono frutto di esperienza.

L'esperienza, per definizione, è soggettiva, mica oggettiva. Ricollegandosi al discorso dell'entropia, può benissimo succedere che un metodo stra-collaudato per una persona funzioni male con un'altra. A maggior ragione, non esiste una sola via. Basta sapere cosa si fa e procedere con cautela, ma senza dogmi. Io non mi stupisco affatto che un utente di questo thread si sia trovato bene con la BBW mentre molti altri la maledicono. Bene per lui, è stato bravo, ha sfruttato bene le potenzialità dell'oggetto al fine di raggiungere il suo scopo.

Aldebaran ha scritto:...se poi un giorno si intasa...

Valutazione soggettiva. Non trovo riscontro sul fatto che una BBW si intasi. Nemmeno una. Anzi, ci sono controprove che non succeda proprio nulla.

Aldebaran ha scritto:...e ci toccherà lapparla spesso...

Valutazione soggettiva. Anche ammesso che si intasi, cosa mai dimostrata (vedasi riga sopra), perché non dovrebbe bastare usarla a slurry per "ripulirla"? Occorrerebbero dati sulla permeabilità della BBW ai vari oli, ovviamente non per immersione (come comunemente si fa nei test), ma per deposizione superficiale, con calcolo della profondità statistica di penetrazione al di sotto della superficie in condizione di stress da sfregamento. Magari qualcuno ha anche fatto qualche prova, ma data la natura della BBW, dubito che essa si impregni in modo significativo (valutazione soggettiva mia anche questa).

Ringrazio e ricambio gli auguri di una serena domenica a tutti voi ed alle famiglie.
Molix
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 143
Images: 14
Iscritto il: 12/04/2017, 12:12
Località: Torino

Problemi pietra belga blu

Messaggioda Chanel » 23/09/2018, 21:28

Salve a tutti sono nn nuovo iscritto mi chiamo Antonio....come da titolo ho un problema con la belga blu, ho deciso di comprare la belga come ultima pietra per i miei coltelli (faccio il cuoco) la ditta la certificata come una 6000 ma i risultato finali di affilatura nn e per niente paragonabile alla mia king 6000 e nettamente inferiore....il filo risulta molto dentellato e sono costretto ad usare il cuoio e pasta abrasiva, in più ho trovato due cippature che prima nn c'erano, ho provato a lappare la pietra più di una volta il risultato è migliorato ma nn di tanto e di tanto in tanto mentre affilo sento come dei granellini sulla pietra.....sono disperato chiedi consiglio a voi che siete molto più esperti di me con le pietre naturali per me è la prima, possiedo già 5 pietre ma tutte artificiali 2 kai 1 naniwa 1 king e 1pessima cinese che nn uso quasi mai....vi prego aiutatemi a capire sta belga blu....
Chanel
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 23/09/2018, 20:55

Re: Belga blu

Messaggioda Bushdoctor » 23/09/2018, 21:43

Per rispondere alla domanda di Barbablu, è semplice verificarlo, se una volta pulito la pietra come ritieni meglio, la bagni e risulta idrorepellente o in controluce noti gli aloni dell'olio sull'acqua , la conclusione vien da se.

Per rispondere a Molix invece mi occorrerebbe una segretaria che prendesse nota di tutto quello cui è interessato ricevere una risposta, per la maggior parte delle domande che poni, una risposta è già stata fornita. Anche tra i nostri nonni vi era chi usava la belga ad olio, non è che sia proibito, è consigliabile (da me) usarla ad acqua. Poi è chiaro che in rete c'è tutto ed il contrario di tutto, vi sono persone anche abbastanza fulminate, ad esempio in America vi era un tizio che per pulire la sua diamantata, la lappava con una bout diamantata , i francesi "affilano" i loro rasoi usando solo paste e cuoio, ci mettono una vita ma a sentire loro...
I suggerimenti che fornisco io sono quelli che ritengo più indicati a seconda del caso, se mi si contestasse di aver suggerito delle fesserie, potrei comprendere la polemica ed il dover per forza rimarcare l'opposto, ma non credo proprio di aver dato informazioni sbagliate, quindi pregherei di chiudere la questione senza sentire la necessità di dover andar oltre. Grazie per la comprensione e buona Domenica.
On the stone again
Chi usa la belga blu a olio verrà bannato!
Avatar utente
Bushdoctor
 
Messaggi: 2981
Images: 455
Iscritto il: 05/05/2012, 14:42
Località: Imperia

Re: Belga blu

Messaggioda Molix » 23/09/2018, 23:02

Bushdoctor ha scritto:Per rispondere a Molix invece mi occorrerebbe una segretaria che prendesse nota di tutto quello cui è interessato ricevere una risposta, ...

No, io ho fatto solo due domande. Le altre sono osservazioni che si possono tranquillamente dimenticare.
E ho trovato risposta ad ambedue. Quindi ora so che usare una BBW non è eresia, e che usarla ad olio è una delle tante possibilità contemplate, anche se da alcuni sconsigliato.

Bushdoctor ha scritto:I suggerimenti che fornisco io sono quelli che ritengo più indicati a seconda del caso, se mi si contestasse di aver suggerito delle fesserie, potrei comprendere la polemica ed il dover per forza rimarcare l'opposto, ma non credo proprio di aver dato informazioni sbagliate, quindi pregherei di chiudere la questione senza sentire la necessità di dover andar oltre

Se rileggi bene, non ho mai detto e nemmeno insinuato che tu abbia suggerito cose errate. Anzi. Da subito, mi sono messo io dalla parte del dubbio e del possibile torto (torto nel senso di imperizia di uso della specifica pietra).

Le discussioni, sempre costruttive, terminano perché o si trovano le risposte cercate, o si cade in un'impasse. Io ho trovato le mie risposte e quindi chiudo qui.
A malincuore, per motivi famigliari inderogabili, non posso partecipare alle attività dell'aperitivo nazionale che si tiene nella mia città, ma se volessi anche solo prenderti un caffè, beh ... sarò pronto ad attenderti.
Molix
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 143
Images: 14
Iscritto il: 12/04/2017, 12:12
Località: Torino

Re: Problemi pietra belga blu

Messaggioda Molix » 23/09/2018, 23:05

Chanel ha scritto:... ho un problema con la belga blu...[cut]...vi prego aiutatemi a capire sta belga blu....

Sarebbe utile sapere come la usi. A slurry? Ad acqua? Ad olio?
Se ad acqua può risponderti Bushdoctor, che penso sia la persona in assoluto più titolata.
In ogni caso, senza sapere come viene usata la pietra è difficile farsi un'idea dei possibili problemi.
Molix
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 143
Images: 14
Iscritto il: 12/04/2017, 12:12
Località: Torino

Re: Pietra Unica: BBW

Messaggioda Chanel » 24/09/2018, 0:10

Si si ad acqua e faccio lo slurry
Chanel
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 23/09/2018, 20:55

Re: Pietra Unica: BBW

Messaggioda Chanel » 24/09/2018, 0:15

Ho provato ad usarla solo con acqua senza slurry e nn mi sebra che lavori male
Chanel
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 23/09/2018, 20:55

Re: Pietra Unica: BBW

Messaggioda Mastrofoco » 24/09/2018, 9:44

Arriva l'autunno,arrivano le cimici e arrivano le belghe blu....
Se non per coltelli(anche li la uso poco) è una pietra che rimane nel dimenticatoio..
Spesso leggo di neofiti(e io mi considero ancora tale) che parlano di dolcezza di taglio e mi domando se questo avviene anche in contropelo..(e spesso poi prendi in mani questi rasoi e li devi ributtare sulle pietre)
Convinto anche io sulla differenza tra l'oggettivo e il soggettivo ma per quanto ognuno di noi ha un suo stile,pressione e simpatie all'inizio il soggettivo deve essere messo da parte e imparare l'ABC canonico.
Certo ognuno è libero di fare quello che vuole con i propri rasoi e pietre ma(mio personalissimo punto di vista) deve rimanere privata come esperienza..
"Non sai che ci vuole scienza,ci vuol costanza ad invecchiare senza maturità"
Avatar utente
Mastrofoco
 
Messaggi: 1217
Images: 179
Iscritto il: 06/10/2015, 17:03
Località: Robecco s/n (Mi)

Re: Pietra Unica: BBW

Messaggioda Molix » 24/09/2018, 10:59

Mastrofoco ha scritto:Arriva l'autunno, arrivano le cimici e arrivano le belghe blu....

... e spariscono zanzare e altri insetti fastidiosi, mentre i virus invernali iniziano ad attaccare le vie aeree.

Mastrofoco ha scritto:Spesso leggo di neofiti(e io mi considero ancora tale) che parlano di dolcezza di taglio e mi domando se questo avviene anche in contropelo..(e spesso poi prendi in mani questi rasoi e li devi ributtare sulle pietre)

Io sono MOLTO più neofita, e mi faccio esattamente la stessa domanda. Anche a me è capitato di provare rasoi di cui il proprietario celebrava la dolcezza e che alla fine non tagliavano abbastanza. Un rasoio che non taglia è quasi sempre percepito come dolce, in effetti.
Per rimanere IT, la BBW per me a volte stonda troppo il filo e succede proprio ciò che dici: il filo sembra dolce, ma in realtà denota limiti di affilatura. A me, probabilmente per imperizia, questo succede usando la BBW ad acqua, mentre non mi è mai successo usandola ad olio.

Mastrofoco ha scritto:Certo ognuno è libero di fare quello che vuole con i propri rasoi e pietre ma(mio personalissimo punto di vista) deve rimanere privata come esperienza..

E' doveroso e molto opportuno il richiamo alle libertà individuali. Troppo spesso ci dimentichiamo della costituzione, che, tra le altre, sancisce pure quella di espressione.
Per altro, sono in errore due volte. La prima perché uso una belga blu, la seconda perché pensavo che fosse proprio il forum il luogo di condivisione di esperienze. Tutte.
Nota per distratti: esperienze, non consigli.
Molix
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 143
Images: 14
Iscritto il: 12/04/2017, 12:12
Località: Torino

Re: Pietra Unica: BBW

Messaggioda Mastrofoco » 24/09/2018, 12:10

No un rasoio dolce è affilato e dolce..un rasoio che non taglia non è affatto dolce...
Io sono sempre diretto e delicato come la carta vetro:
Posso sapere da quanto affili? Ti reputi(domanda non giudizio) abbastanza esperto per giudicare pietre,dolcezza,filo e in qualche maniera contestare un giudizio o esperienze di chi lo fa da anni?
Io parlo esperienza manuale....
Tempo fa una persona mi ha contattato per imparare i movimenti base sulle pietre..spiega,fai vedere,fai capire con quali movimenti e pressione fare per poi ottenere grandi spiegazioni da lui su quali pietre era meglio,come e dove perché"lo ha scritto tizio,l'ho letto detto da caio"
Giusto condividere un esperienza ma bisogna sempre valutare se certe condivisioni possono aiutare o creare solo caos..
Penso che oliare una belga blu o gialla fa perdere uno dei migliori pregi,ovvero di utilizzarle con lo slurry....quindi chiedo,è giusto portare certe esperienze?
"Non sai che ci vuole scienza,ci vuol costanza ad invecchiare senza maturità"
Avatar utente
Mastrofoco
 
Messaggi: 1217
Images: 179
Iscritto il: 06/10/2015, 17:03
Località: Robecco s/n (Mi)

Re: Pietra Unica: BBW

Messaggioda Molix » 24/09/2018, 13:21

Mastrofoco ha scritto:No un rasoio dolce è affilato e dolce..un rasoio che non taglia non è affatto dolce...

Per assurdo, se provi a passarti un coltello da burro in contropelo è dolcissimo, nemmeno lo senti. Ma non taglia.

Mastrofoco ha scritto:Posso sapere da quanto affili? Ti reputi(domanda non giudizio) abbastanza esperto per giudicare pietre,dolcezza,filo e in qualche maniera contestare un giudizio o esperienze di chi lo fa da anni?
Io parlo esperienza manuale....

Sii diretto e indelicato. Preferisco di gran lunga. Ci si dice le cose e poi si va a bere una birra insieme, tra uomini. I rancori e le mezze cose non dette sono da ominicchi.
Rispondo alle tue domande, una per una, però ti invito anche a non andare OT col rischio che poi qualche admin chiuda la discussione. Se vuoi, apri pure il topic "inesperienza di Molix", non c'è problema. Lì potremo approfondire.
Affilo dal 17/03/2018, almeno mezz'ora ogni sera. Mi sono concesso 15gg di vacanza in agosto e non mi sono portato appresso le pietre, per il resto, trovo l'affilatura un'attività eccezionalmente rilassante e di sera, quando il mondo inizia ad avere sonno, io indulgo in questo piacere.
Mi sono auto dichiarato neofita. Non ho mai parlato di alcuna pietra che non fosse la BBW che, a differenza di molti, uso quotidianamente. Non ho mai contestato il giudizio di nessuno, solamente chiesto spiegazioni. Ho anche dichiarato tutti i possibili problemi dell'utilizzo della BBW (basta leggere).
Questa cosa che quando uno fa domande, ci si debba sentire contestati, sinceramente non la capisco.

Mastrofoco ha scritto:Giusto condividere un esperienza ma bisogna sempre valutare se certe condivisioni possono aiutare o creare solo caos..

E come fai a saperlo a priori, se prima non le condividi? Lo ripeto ancora una volta, in ogni caso: io uso la BBW ad olio in finitura perché mi funziona meglio che con altre pietre, ma NON fate come me!

Mastrofoco ha scritto:Penso che oliare una belga blu o gialla fa perdere uno dei migliori pregi,ovvero di utilizzarle con lo slurry....quindi chiedo,è giusto portare certe esperienze?

Ti faccio osservare che il titolo di questo thread è stato cambiato (recentemente) in "Pietra Unica: BBW", quindi si suppone che possa contenere tutti i possibili usi della BBW, mica solo quello a slurry. Una BBW usata a slurry va alla grande! Ma per me non è comoda nella fase di finitura. E, ragionando di pietra unica, come dice il titolo, una volta terminata l'affilatura, mi sono trovato bene a finire usandola ad olio. Che c'è di male?
Grazie a questa discussione io ho risolto i miei dubbi, senza invitare nessuno a fare come me.
Molix
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 143
Images: 14
Iscritto il: 12/04/2017, 12:12
Località: Torino

Re: Pietra Unica: BBW

Messaggioda ischiapp » 24/09/2018, 13:51

Molix ha scritto:
Mastrofoco ha scritto:No un rasoio dolce è affilato
Per assurdo, se provi a passarti un coltello da burro in contropelo è dolcissimo, nemmeno lo senti. Ma non taglia.
Ma è uno scherzo o veramente sostieni la tesi. :shock: :shock: :shock:

Concordo pienamente sull'approccio aperto ad una discussione, a patto che si siano lette tutte le info già disponibili e le si siano messe alla prova.
Comprendo la sperimentazione, comprendo il cercare la propria via attraverso le tante esperienze disponibili.
Al limite comprendo (ma non accetto) anche l'atteggiamento iconoclasta insito nella giovane esperienza.
Nell'esperienza asiatica esiste il concetto di ShuHaRi, che spiega bene il modo per esserlo. Nei fatti, non a chiacchere.

Ma quando si vuole sovvertire la conoscenza oggettiva alla luce di una soggettiva percezione infondata, questo mi sembra troppo. :evil:

Per questioni di fisica, fisiologia, dermatologia ... un taglio del pelo è dolce quanto direttamente proporzionale all'affilatura.
Può essere dolce quanto ti pare il coltello del burro, ma se non taglia è fuori contesto.


Ritornando in argomento, ci sono evidenze sia empiriche che scientifiche a sostegno di una prassi consolidata.
Voler scegliere un'altra via non è un male capitale, ma sicuramente diminuisce l'efficienza dello strumento.
Quindi, sapendo questo, ognuno può scegliere secondo le proprie preferenze.
Magari con l'idea di rivalutarle nel tempo, perché spesso la percezione delle cose cambia con l'esperienza.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
 
Messaggi: 17963
Images: 2647
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Pietra Unica: BBW

Messaggioda Molix » 24/09/2018, 14:44

ischiapp ha scritto:Ma è uno scherzo o veramente sostieni la tesi. :shock: :shock: :shock:

Perdonami, temo di essermi espresso inappropriatamente con un paragone azzardato. Mastrofoco diceva che gli è capitato di testare dei rasoi indicati come "dolci" da parte di neofiti (ci tengo a puntualizzarlo, perché lo sono anch'io) e che ha dovuto rimettere sulle pietre. Immagino intendesse dire che li ha rimessi sulle pietre perché non tagliavano. E io sono d'accordo: ci possono essere dei rasoi dolci che tagliano poco (da qui la mia impropria estremizzazione). Tutto qui, niente di più.

Per questioni di fisica, fisiologia, dermatologia ... un taglio del pelo è dolce quanto direttamente proporzionale all'affilatura.
Può essere dolce quanto ti pare il coltello del burro, ma se non taglia è fuori contesto.

Si, il coltello da burro sarà anche fuori contesto, ma, senza scomodare le mie amate fisica e ingegneria, saprai anche tu che una lama molto affilata può anche non essere affatto dolce in viso. Io non mi riferisco alla dolcezza del taglio del pelo, ma alla dolcezza percepita dal neofita (vedi sopra). Magari, quindi, nemmeno reale. Però, sulla mia faccia c'è tutta.

Non cito per intero il resto del tuo post. Riassumo dicendo solo che lungi da me la tendenza all'iconoclastia, che ha senso quando esistono icone. Qui siamo tutti accomunati da una passione, e distinti da diversi livelli di esperienza. Le icone le trovi al museo o seppellite nella storia.

Concludo dicendo che io ho chiesto sin da subito evidenze sperimentali, dati, etc ... che testimoniassero chiaramente, a beneficio mio e di tutti i neofiti, che la BBW ad olio è impropria. Si sono avvicendati molti utenti con esperienza di gran lunga superiore a quella che io avrò mai, ma di prove ... ZERO.

Io invece le mie fonti per cui ho deciso di provare come faccio ve le ho date. Voi no.
Molix
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 143
Images: 14
Iscritto il: 12/04/2017, 12:12
Località: Torino

Re: Pietra Unica: BBW

Messaggioda gspcol » 24/09/2018, 14:49

Mi intrometto nella discussione solo per un appunto.
A quanto capisco dai concetti che esprimete (statistica, entropia, dermatologia) siete dei laureati...eppure nessuno e dico nessuno che abbia applicato il metodo scientifico o galileiano o sperimentale, chiamatelo come vi pare.
Possibile che si parla solo per sentito dire? (A differenza di molix non sono stati pubblicati link per sconfessare ciò che ha detto.)
Nessuno che si sia preso la briga di vedere e capire le affermazioni di molix?
A me la cosa ha parecchio incuriosito tanto da decidere di prendere una belga blu ed usarla ad olio...poi se non funziona allora esprimerò le mie considerazioni...non prima!
gspcol
 
Messaggi: 122
Images: 3
Iscritto il: 16/04/2016, 10:46
Località: Ciampino (RM)

Re: Pietra Unica: BBW

Messaggioda Mastrofoco » 24/09/2018, 14:58

Rispondo ad entrambi....link solo dei "fottuti" link....
L'affilatura non si impara con i link ma lavorando,osservando chi ha iniziato prima e tirando madonne....
Non ho detto che essendo poco affilati il neofita lo trovava più dolce,anzi...
Il neofita non ha pietre di paragone(parlo anche per mia esperienza) e poca tecnica di affilatura e rasatura..
Li ributto sulle pietre perché sono affilati di me...lma...
"Non sai che ci vuole scienza,ci vuol costanza ad invecchiare senza maturità"
Avatar utente
Mastrofoco
 
Messaggi: 1217
Images: 179
Iscritto il: 06/10/2015, 17:03
Località: Robecco s/n (Mi)

Re: Pietra Unica: BBW

Messaggioda Capitan Miki » 24/09/2018, 14:58

Senza nessuna intenzione polemica,ma solo per informazione di cronaca (quindi ne' corretta ne' incorretta ma oggetivamente accaduta) il mio barbiere ha utilizzato, per svariati decenni,nella frequente pratica di affilatura dei propri rasoi di lavoro, una combo gialla BBW di oltre 60 anni di vita, esclusivamente ad olio,con piena soddisfazione della clientela...
Ripeto ,non sono un esperto,ma questo e' oggettivamente accaduto,ed ancora oggi la pietra fa' il proprio lavoro egregiamente.
Ripeto,non c'e' nessuna intenzione polemica nel mio intervento ma solo una esposizione di un fatto accaduto.
Buona giornata a tutti.
P.S. nella mia breve esperienza affilatoria ho utilizzato sempre lo slurry.
Dubito ergo sum...
Capitan Miki
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 34
Images: 2
Iscritto il: 03/07/2018, 17:46
Località: Genova

Re: Pietra Unica: BBW

Messaggioda Barbablu » 24/09/2018, 15:07

ischiapp ha scritto:Voler scegliere un'altra via non è un male capitale, ma sicuramente diminuisce l'efficienza dello strumento.

Questa frase in senso "assoluto" faccio fatica a digerirla.
Non ho BBW, e non ne so nulla di essa se non cose teoriche scritte. Spero che chi sta scrivendo giudizi "tranchant" di questo tipo ne abbia.

Riguardo alle altre vie di finitura (e non BBW ad olio): Non mi sembra che con la Nakayama i miei rasoi abbiano sofferto, semmai ne hanno goduto.
Barbablu
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 1886
Images: 200
Iscritto il: 13/09/2015, 16:04
Località: Venezia-Mestre (VE)

Re: Pietra Unica: BBW

Messaggioda antower71 » 24/09/2018, 15:29

Ciao,

riporto un estratto del testo di B. Torfs che conosci:

Coticules contain a high concentration of small garnets (5 to 15 micron in diameter): up to 40% of the entire volume of the rock.
BBWs contain a lower concentration of wider garnets (10 to 25 micron in diameter): up to 25% of the entire volume of the rock.


Possibile che tu possieda una BBW con concentrazione di granati intorno a 10 micron e una coticule con concentrazione invece intorno a 15 micron? sarebbe raro ma possibile.

Oppure perdonami, siamo sicuri che tu sia in possesso di una BBW? Non è una provocazione potrebbe essere una lorraine o altra simile persone con esperienza possono far confusione


Non ho esperienza diretta dell’uso della BBW ad olio, ma ho usato la pierre della lune extra fine ad acqua, acqua/glicerina e olio.
Ho fatto qualche giro ad olio e la pietra tende ad essere più performante ma dopo un po’ non funziona più si intasa e la devi lappare e lì game over, si torna ad acqua per ovvi motivi. Parliamo di una pietra che contiene tre diversi abrasivi di dimensioni minori dei granati delle coticule e naturalmente della BBW.

Forse una soluzione potrebbe venire da qualcuno di tua fiducia che provi uno dei tuoi rasoi e che tu provi una lama affilata da altra mano e altra pietra.
"Ma di cosa sei fatta tu?”
“Di quello che ami.” disse lei “Più l'acciaio.

Ernest Hemingway
Avatar utente
antower71
Miglior foto di Marzo
Miglior foto di Marzo
 
Messaggi: 558
Images: 190
Iscritto il: 01/01/2016, 0:17
Località: Napoli e Roma
PrecedenteProssimo

Torna a Pietre & Affilatura

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite